CHIAMA SUBITO 349 2137591

numero-telefono

Riparazione e manutenzione caldaia

Vota questo articolo
(74 Voti)

La riparazione della caldaia Riparazione caldaia

La riparazione della caldaia è un intervento di manutenzione ordinaria effettuato dall'idraulico installatore, che consente all'apparecchio di essere ripristinato e messo in sicurezza in caso di malfunzionamento o in caso di blocco.

Sia durante l'uso quotidiano, che in occasione di un controllo, possono verificarsi situazioni per cui sia necessario intervenire sulla caldaia a mezzo di intervento di riparazione.

Come si ripara una caldaia?

Per la riparazione della caldaia è sempre necessario che intervenga un tecnico abilitato o una ditta autorizzata. Questo per garantire e certificare sempre le modifiche effettuate, per la sicurezza dell'abitazione o stabile in cui è installato l'apparecchio.

Da dove partire ..e dove finire

Il tecnico in uscita sostituirà le parti danneggiate dell'apparecchio, eseguendone il ripristino. Poi, accertatosi del corretto funzionamento, può rilasciare tutti i documenti aggiornati che attestano l'avvenuta riparazione.

Chi può "mettere le mani" su una caldaia?

>>Passa a normativa caldaia

Per una consulena generica e/o non urgente, un utente può rivolgersi al suo idraulico o affidarsi al parere di una persona di sua fiducia. Possiamo trovare tante figure "fai-da-te" che intervengono e di fatto possono agire sulla caldaia chiaramente con delle limitazioni in fatto di intervento specifico al componente o di responsabilità della nuova conduzione.

Meglio contattare un Centro Assistenza Tecnica della marca della caldaia o un idraulico che abbia, come noi, competenze specifiche e conoscenza dei componenti.

Consiglio

A questo proposito è sempre giusto ricordare che un utente o una persona non qualificata del settore dovrebbe sempre attenersi alle norme del buon senso per limitarsi a maneggiare esclusivamente i pulsanti esterni e chidere o aprire valvole già allacciate alla caldaia stessa, senza intervenire nelle sue parti interne poichè, in caso di caldaia ancora in garanzia, quest'ultima potrebbe non essere più valida a vista di un tecnico autorizzato alla assistenza.

Quando conviene riparare anzichè sostituire la caldaia?riparazione-o-sostituzione-caldaia

Manutenere o sostituire? La cosa migliore da fare nel caso in cui vi sia un problema più oneroso del costo stesso della caldaia o di un apparecchio nuovo è sicuramente la consultazione di un tecnico del settore, meglio ancora se questi è un conoscente...

Talvolta infatti si finisce con un intervento di sostituzione della caldaia per risolvere un problema troppo complicato o apparentemente dispendioso da gestire singolarmente o continuamente, perché può succedere che poi si rompa qualcos'altro..importantissimo venire ugualmente a capo del problema che ha causato il guasto, almeno per noi, sempre.

Contro gli sprechi

Anche in caso si abba già deciso di cambiarla, meglio saperlo, non avete idea di quante caldaie si buttano ogni anno per motivi futili o completamente fraintesi, lo stesso si può dire per lavatrici o lavastoviglie.

Contattate chi "può mettere le mani" ovvero un termoidraulico abilitato.

  RISPOSTA VELOCE  

Facci una domanda o richiedici un prezzo, garantiamo la risposta entro 1 ORA dalla richiesta!

Quanto costa la riparazione della caldaia?

L'intervento di riparazione può avere dei costi molto variabili, in base alla tipologia della caldaia e dell'entità del problema.

Possiamo spendere dai 55 ai 90 € circa per un controllo tecnico dell'Assistenza Autorizzata (costi di uscita + lavoro) e decidere se abbinare il controllo fumi, fino a cifre più elevate come il rifacimento del libretto, aggiornamenti bollino o nei casi di sostituzione di parti o componenti.

Ci sono componenti che costano tanto e ci vuol poco per installarli, altri contrariamente ai precedenti, hanno prezzi bassi ma locazioni difficili all'interno dell'apparecchio. Importante capire come è fatta la caldaia.

Manutenzione caldaia: quanto mi costa?

Non è detto che si debba valutare solo e sempre il costo di per sé poichè ci sono situazioni in cui continuare nel tempo ad intervenire su una disfunzione ricorrente della caldaia risulta difficile e dispendioso nel tempo. Ci sono casi in cui invece una caldaia troppo vecchia continua a dare problemi, ad andare in blocco per varie disfunzioni dei suoi componenti oppure non mantiene più la sua resa ottimale e continuare a "rappezzare" ormai non conviene più..

Cos'è meglio fare...

Oggi vi sono moltissime soluzioni, soprattutto per i nuovi dispositivi sul mercato, che permettono di valutare le vecchie prestazioni e rendimenti per fare un calcolo preventivo con l'obbiettivo di risparmiare sia sui consumi che sui costi di manutenzione e quindi di selezionare nuovi apparecchi che permettono, a lungo termine ed anche da subito, una valutazione importante della possibilità di sostituire anzichè riparare.

Manutenzione caldaia obbligatoria

NB:La manutenzione del circuito termico e la verifica della sua pulizia devono essere effettuate obbligatoriamente nei casi in cui ci sia (secondo il committente e tecnico) pericolo di malfunzionamento di un nuovo apparecchio installato prima della nuova "prima accensione o collaudo", pena il decadimento della copertura assicurativa a garanzìa della stessa caldaia.

Più in basso vedremo le leggi che regolano la manutenzione e la pulizia.

Differenza tra controllo fumi e manutenzione della caldaia

Il controllo dei fumi (abbinabile con una pulizia della caldaia o controllo / lavaggio impianto termico) è obbligatorio per Legge, per le caldaie al di sotto dei 35kW (comune uso domesticho), tassativamente almeno ogni 2 anni.

La manutenzione della caldaia invece può essere stabilita, se sottoscritta o tacitamente accettata, dal costruttore dell'apparecchio in tempi più brevi come un anno.

Siamo sicuri che si tratta della caldaia o sono gli impianti?

Manutenzione impianti di riscaldamento: quando?

La manutenzione dell'impianto di riscaldamento o sanitario quindi dovrà avvenire, almeno sottoforma do controllo, ogni anno.

L'idraulico che esaminerà il tipo di posa e di installazione degli impianti termici stabilirà quando e come intervenire con intervento di pulizia per l'adeguamento alle Leggi sottoindicate.

...ma attenzione a che cosa si pulisce!

Manutenzione impianto di riscaldamento: prezzi

L'impianto di riscaldamento, con caloriferi o a pavimento, deve essere contollato ogni anno secondo il costruttore, ai fini di garanzia.

Differenza tra controllo periodico e pulizia impianti

L'obbligo di pulizia è presente quando si va a sostituire una componente come la caldaia, quando si posa da "Ex-novo" e quando si esegue la normale pulizia della caldaia con il controllo dei fumi, qualora il tecnico lo prescriva.

Il prezzo per la semplice manutenzione può essere lo stesso del controllo fumi obbligatorio, ma spesso all'impianto termico viene dato solo un cosiddetto "colpo d'occhio" e raramente i manutentori di caldaie si adoperano per verificare l'effettivo stato delle tubazioni ed il pericolo di ostruzioni per le quali sarà più oneroso, poi, andare a ripristinare...

Il costo di una pulizia di questo tipo ha dei prezzi più alti, ma con garanzie maggiori a livello di prestazioni energetiche e durevolezza del lavoro idraulico, quindi di conservazione dello stato di fatto dei tubi.

Quando è obbligatoria?

Legge sulla manutenzione e pulizia della caldaia e impianto termico

Il D.Lgs. 192/2005, con le successive integrazioni e disposizioni regionali, rende OBBLIGATORIA la manutenzione periodica di tutti gli impianti di riscaldamento autonomi e centralizzati.

La manutenzione della caldaia deve essere effettuata ogni anno, salvo diverse disposizioni prescritte, mentre la prova fumi deve essere effettuata ogni 2 anni per gli impianti con potenza inferiore ai 35kW.

Quando la manutenzione non basta

La manutenzione della caldaia spesso accompagna quella del circuito termico e la verifica della sua pulizia devono essere effettuate obbligatoriamente nei casi in cui ci sia (secondo il committente e tecnico) pericolo di malfunzionamento di un nuovo apparecchio installato prima della nuova prima accensione o collaudo, pena il decadimento della copertura assicurativa a garanzia della stessa caldaia.

Manutenzione caldaia: normativa

La Gazzetta Ufficiale n. 132 del 10 giugno 2009, ha pubblicato l'adeguamento D.P.R. del 2 aprile 2009 n. 59, con il quale rendeva obbligatorio l'adeguamento degli impianti di trattamento dell'acqua nelle abitazioni, nel caso in cui il contenuto di calcare sia troppo elevato.

Questo trattamento dell'acqua coinvolge tutti gli impianti termici per la produzione di acqua calda di riscaldamento e può essere abbinato anche alla rete ad uso sanitario, in forma obbligatoria presso le nuove abitazioni parzialmente ristrutturate, quelle realizzate a partire da giugno 2009 con una "durezza" dell'acqua pari o superiore a 25 gradi francesi ed infine per efficientamento dovuto a sostituzione apparecchio energetico o in forma volontaria.

Impianti centralizzati: condominio

Per gli impianti di riscaldamento centralizzati è fatto obbligo all’Amministratore dello stabile di chiamare a tempo debito il tecnico manutentore abilitato per la pulizia della caldaia, il controllo dei fumi (verifica di rendimento) e la verifica generale dell’impianto termico e del locale "centrale termica".

Chi paga la riparazione della caldaia?

La risposta è: chi ne fa utilizzo.

Il proprietario del bene significativo può acquistare o installare (quindi con intervento straordinario) e detrarre fiscalmente. L'inquilino o l'usufruttario del bene deve corrispondere manutenzione a ciò che sta utilizzando.

Ogni anno tutti gli impianti termici devono essere sottoposti a manutenzione, mentre la verifica del rendimento energetico della caldaia dovrà essere effettuata secondo le seguenti cadenze:

impianti fino a 35 kW => secondo le istruzioni indicate nel libretto di uso e manutenzione.

impianti da 35 a 350 kW => una volta ogni anno

impianti sopra i 350 kW => due volte all'anno

Chiama ora i nostri tecnici del Centro Assistenza Autorizzato Sylber e Beretta a Milano e Monza Brianza

>> Installazione caldaie

>> Assistenza caldaie

>> Normativa caldaie

>> Pulizia caldaie

>> Controllo fumi

>> Offerte acquisto caldaie

Siamo Centro Assistenza Autorizzato per caldaie e scaldabagni. Installazione apparecchi di tutte le marche con prima accensione gratuita.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e idrosanitario a Milano, Monza e Brianza.

Letto 15836 volte

36 commenti

InizioPrec12SuccFine

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

Assistenza idraulici

 

Compila il mio modulo online.

Interventi idraulici

Sanitrit

sanitrit

Tutto sul trituratore Sanitrit. Tutti i modelli, quando e quale modello acquistare, i prezzi, le migliori offerte e tutti i consigli per l'installazione direttamente dall'idraulico di Idraulico in!