CHIAMA SUBITO 349 2137591

Assistenza idraulici

Scaldabagno

Scaldabagno

Tutto sullo scaldabagno

La migliore risorsa sugli scaldabagni esistente sul web

Qui troverai una collezione di articoli e video illustrativi sullo scaldabagno, elettrico oppure a gas, scritti dagli idraulici professionisti di Idraulicoin:

Nuovo scaldabagnoDevi sostituire lo scaldabagno?

OFFERTE DEL MESE:

Installazione + Fornitura SCALDABAGNO TURBO da € 499,00 guarda subito l'offerta, clicca qui.

Sostituzione scaldabagno elettrico: installazione a partire da 169€ e boiler a gas da 199€

Sostituzione del boiler a gas 11 o 14 litri con fornitura a partire da € 399,00 - Valutazione IMMEDIATA caratteristiche tecniche IMPIANTO/APPARECCHIO!!!

Offerta dei nostri tecnici idraulici per lavaggio impianti

....e inoltre:

revisione scaldabagno in loco a:

99 €

Formula "Tutto compreso"

Basta con la scarsa professionalità e i prezzi stellari: chiama un tecnico competente !!!

Sostituzione o riparazione scaldabagno

Quando è meglio riparare o quando sostituire, a parità di costi, serve un consiglio onesto.

 

Novità: hai mai pensato di pulire le tubature idriche sanitarie prima di sostituire l'apparecchio?

Il lavaggio dell'impianto spesso si sostituisce o si abbina alla sostituzione per una maggiore resa termica, nel tempo, oltre che aumento di portata.

I nostri idraulici effettuano questo tipo di intervento in maniera specializzata e con procedimenti efficaci, sia a solventi per impianto sanitario che per le altre tipologie di impianti.

Scopri come e quanto costa.

Riparazione scaldabagno a gas

Idraulico-riparazione-scaldabagno-a-gasNel corso degli anni è fortemente mutata la tendenza, secondo l'andamento del mercato, di pensare ad una riparazione piuttosto che ad una nuova installazione di scaldabagno a gas. Nell'immagine vediamo uno dei casi ancora plausibili o interventi per riparazione effettuabile sul boiler.

Più in basso scopriremo i "perché" di questo cambiamento orientato alla sostituzione.

Installazione Scaldabagno a gas

L'installazione di un nuovo apparecchio a gas, è un'intervento che deve essere eseguito da un idraulico abilitato, che rilasci regolare documentazione a fine lavoro.

L'intervento di sostituzione dello scaldabagno è sempre più frequente per via del sempre meno resistente spessore e qualità dei materiali in commercio e dell'evolversi della tecnologìa.

Può capitare che nel corso di anni, a causa del normale deterioramento dei materiali, in funzione dell'utilizzo, sia necessario un intervento di manutenzione per lo scaldabagno, un intervento che determina il prolungato funzionamento dell'apparecchio stesso una volta pulito e revisionato in tutte le sue parti, magari con il supporto di un filtro in ingresso e dunque ritardando l'acquisto di un nuovo apparecchio.
Gli scaldabagni costantemente puliti e revisionati, quindi soggetti a regolari controlli, sono sicuramente più duri a morire!
Ma...

Quanto conviene cambiare lo scaldabagno?

sostituzione-scaldabagnoSecondo l'andamento del mercato idraulico italiano, vi sono molti più interventi di riparazione che di sostituzione, vuoi per la situazione di crisi attuale o per i costi del lavoro di un tecnico che lo sostituisce...SBAGLIATO!!!

Niente di più sbagliato, questi dati sono giusti, ma vanno ad evidenziare la scarsa conoscenza dell'evolversi di questi apparecchi, sempre più tecnologici, ma sempre più vulnerabili.

Quindi più assistenza e meno sostituzioni.

risultato?

La maggior parte delle persone crede ancora di sistemare risparmiando e continua a far riparare degli scaldacqua di media data (circa 10 anni) intervenendo su molti più componenti, anche elettronici, che costano molteplici uscite ed ore dell'idraulico, talvolta superando i costi per una definitiva sostituzione.

La verità sugli scaldabagni

I tempi sono cambiati!

Differenza tra scaldabagno a gas nuovo e scaldabagno a gas vecchioserpentina-boiler-gas

Nella foto a destra vedete chiaramente la differenza tra serpentine di scaldabagni moderni e scaldabagni "di una volta", premettiamo che lo scaldabagno di dx è stato utilizzato per molto più tempo di quello di sx, il quale ha soltanto 5 anni ed ha gia la serpentina bucata ed evidentemente di un colore più chiaro, vista la sua nuova composizione di rame e nichel.

Nella serpentina dello scaldabagno di destra, molto più datata, non abbiamo riscontrato alcun foro, soltanto dei punti deboli.

Scaldabagno a gas: riparare o sostituire?

L'assistenza delle varie marche, per motivi di business, spererà sempre che si continui a riparare, anzichè sostituire riparare, riparare.. ..ma a volte conviene ragionare...

Tanto è vero che ci sono altrettanti dati Istat a testimoniare l'aumento delle vendite dei nuovi scaldabagni a gas.

I prezzi dei moderni scaldabagni sono molto inferiori rispetto ai prezzi dei vecchi scaldacqua a gas, nonostante la tecnologìa elettronica di controllo, inoltre i vecchi boiler a gas avevano minori parti sostituibili, molto più semplici e durature; spesso, ad oggi, conviene chiamare l'assistenza per una riparazione circa una/due volte entro i primi cinque anni di vita degli scaldabagni moderni, dopodiché sarà sempre utile il parere di un VERO esperto.

Con Idraulico In puoi sostituire il tuo vecchio scaldabagno ad un prezzo davvero conveniente!

Rimozione scaldabagno Sostituzione scaldabagni Smontaggio scaldabagno Nuovo scaldabagno

Perché compromettere la nostra sicurezza e ridurci all'ultimo?
Sostituiamo il tuo vecchio scaldabagno al prezzo di una riparazione!
- Revisioni scaldabagno
- Riparazioni a domicilio o in loco
- Sostituzione dello scaldabagno elettrico o a gas in meno di 24 ore!

scaldabagniIl tuo scaldabagno va pulito? Funziona male?
Lo scaldabagno fa rumore?

Lo scaldabagno elettrico non riscalda bene?

Compila il modulo oppure chiamaci al numero 349 21 375 91, saremo lieti di aiutarti!
Forniamo scaldabagni elettrici, scaldabagni a gas, scaldabagni a tiraggio naturale e turbo.
Offriamo consulenza tecnica telefonica, anche per info su tutti gli scaldabagni.
Servizio di assistenza e riparazione in loco o, come per la pulizia, in locale adibito dei nostri tecnici.

Fa un rumore strano lo scaldabagno di casa tua?

Che sia elettrico oppure a gas... Noi possiamo dare un'occhiata al tuo scaldabagno, verificare se si tratti di un problema, se il problema comporta rischi, se è risolvibile, in quanto tempo e come si può risolvere, oltre che al prezzo stesso dell'intervento.
Secondo noi, può bastare un già un accenno della situazione e ti sapremo dire approssimativamente la soluzione, già al telefono!

Passare da elettrico a Gas per risparmiare?

Quanto risparmi con noi?
Molto spesso un parere di un idraulico è fondamentale per risparmiare, capendo se riparare, sostituire un elemento o installare un nuovo apparecchio.

Sostituire o riparare?

Si verificano infatti separatamente dei problemi al gruppo gas, alla serpentina, al gruppo acqua, ai sensori di sicurezza, alla termocoppia, al bruciatore, al pressostato o a dei componenti come il rubinetto d'ingresso acqua fredda (che si può ostruire a causa del calcare o ruggine) o come il filtro dello scaldabagno.

Lo scaldabagno ha qualcosa che non va...

Possiamo accorgerci di malfunzionamenti dello scaldabagno aprendo un rubinetto e scoprendo che non arriva acqua calda, oppure constatare che lo scaldabagno non parte, che ci mette troppo a partire o che addirittura ha bisogno di più rubinetti aperti per poter funzionare.

Questi sono sicuramente sintomi da segnalare ad una persona competente poichè potrebbero essere precursori di un possibile futuro guasto.

Talvolta non si accende lo scaldabagno perchè non "fa la scintilla" che è da riaccendere spesso, segno che si sta rovinando la termocoppia, oppure (negli attuali apparecchi) è da sostituire la batterìa.

Se lo scaldabagno si spegne durante una doccia o un uso prolungato potrebbe essere il sensore di calore che, a causa di un cattivo tiraggio dei fumi, rileva l'evacuazione troppo lenta (è quindi surriscaldato) del calore dei fumi di combustione.

Problemi più rari col gas...

Rari, ma comunque presenti, i problemi che possono sorgere interessando gli ugelli del gas, ad esempio quando uno scaldabagno rimane fermo per lungo tempo ed ha bisogno di una pulizia degli ugelli, o rovina la membrana del gruppo gas, a causa della polvere e di residui incrostati sulle uscite del gas.

Oppure possiamo trovarci costretti a cambiare gli ugelli del gas a causa del cambio di combustibile, ad esempio per il passaggio da metano a propano, che necessita una misura differente di ugelli per poter sprigionare il gas in maniera corretta e nella giusta quantità. Nel caso del propano o aria propanata è necessario l'utilizzo di un regolatore di pressione ed un pressostato o manometro per controllarla.

Scaldacqua elettrici: prezzi installazione

E' inutile "sparare" delle cifre astronomiche, soprattutto come in alcune zone di Milano, come il centro città, dove troviamo prezzi e idraulici molto onerosi e talvolta poco professionali.

Il costo per l'installazione di un nuovo boiler elettrico va dalle 170€ in su, a seconda dei filtri e kit che possiamo installare al di sotto del boiler, più eventuali raccordi di allacciamento acqua e corrente.

A questa cifra si andrà ad aggiungere solo il costo dell'apparecchio.

Non è certo il prezzo più basso del mercato, è vero, un minor prezzo per un'installazione certificata, completa di elementi per la sicurezza e con garanzia di professionalità sul lavoro svolto con costi contenutissimi..  ..rischia di farci prendere decisioni basate esclusivamente sul prezzo, di prendere una cantonata o di incappare in qualche "tuttofare" improvvisato. Con conseguenti rischi.Richiedete sempre i requisiti tecnico-professionali per la dichiarazione di conformità OBBLIGATORIA.

   

Scaldabagno a gas: prezzo con fornitura

Le promozioni che troviamo nelle città principali come Milano, si aggirano intorno alle 400€ per lo scaldabagno elettrico, ed a partire da 650€ per quello a gas, di tipo B.

Provare per credere!

IDRAULICO IN Milano e Monza Brianza: prezzo installazione scaldabagno a gas con fornitura

Possiamo affermare, grazie alla nostra ventennale esperienza nel settore idraulico, che basta chiedere ad uno dei qualsiasi idraulici che opera in Milano o cercare su internet per riscontrare la citazione di prezzi, diciamo che se un cliente non conosce nessuna persona di fiducia, i prezzi scottano! ...ingiustificatamente.

I nostri idraulici effettuano interventi di sostituzione scaldabagno con offerte che comprendono la fornitura, a partire da € 290 per lo scaldabagno elettrico ed a partire da € 549 per quello a gas, con fornitura, installazione, CERTIFICAZIONE DI CONFORMITA', ritiro e smaltimento del vecchio.

Quali modelli fornite?

Parliamo di modelli con marchi autorevoli quali Vaillant, Junkers, Bosh, Baxi, Beretta, Sylber, etc.

Chiaramente i prezzi delle offerte aumentano in base alla capacità dei litri (10 o 14) riscaldati e potenza (kW) del boiler a gas.

In ogni caso una delle prerogative di "Idraulico In" è quella di guidare il cliente nella scelta di un ottimo prodotto, un'installazione a regola d'arte, mantenendo prezzi onesti, fidelizzando il più possibile cliente.

Scaldabagno a gas: costo solo installazione, senza fornitura

Vuoi comprare il tuo scaldabagno e "farcelo trovare già lì"?

Benissimo, se il committente sa già come orientarsi nella scelta dello scaldacqua potrà risparmiare ulteriormente!

Senza citare i prezzi stratosferici che troviamo sul mercato e nelle zone di città, possiamo garantire un'installazione boiler a partire da € 199.

ATTENZIONE: nell'installazione di scaldabagni a gas sono sempre esclusi i tubi di scarico fumi (canna fumaria), spesso utili gli esistenti o presenti nel nuovo scaldabagno a gas, talvolta occorre una nuova fornitura e posa.

 

>>passa a:

- Installazione scaldabagni a gas;

- Offerte scaldabagni a gas;

Scaldabagno elettrico: riparazione si o no?

Nello scaldabagno elettrico sono totalmente assenti rischi inerenti il gas, non è comunque da sottovalutare l'importanza della sua valvola di sicurezza che deve essere montata per legge in ingresso e che ha bisogno di essere revisionata regolarmente negli anni.

Perché la valvola di sicurezza gocciola?

Se la membrana (teflon o gomma) posta al suo interno si crepa o si sgretola nel tempo, può non servire più come membrana di "non ritorno"; inoltre il sistema a molla che la tiene premuta può arrugginirsi e lasciare trafilare una goccia...

Si può sostituire, quindi SI PUO' riparare.

I problemi di perdita nell'interno dello scaldabagno elettrico invece sono spesso risolvibili con una sostituzione, vista la difficoltosa ed onerosa operazione di smontaggio della serpentina che potrebbe, gocciolando, intaccare facilmente parti elettriche compromettendo tutto il sistema.

Filtro sotto boiler elettrico

Sicuramente è consigliabile applicare un filtro anticalcare prima dello scaldabagno per garantire appunto rischi di precoci ostruzioni o comunque diminuire notevolmente la formazione di calcare all'interno dell'apparecchio sanitario.

Il calcare staccandosi successivamente dalle pareti della serpentina potrebbe indebolire il rame (o materiale conduttore di cui è fatta) creando dei punti deboli, che si trasformeranno presto in micro-fori.

Il calcare nello scaldabagno elettrico genera problemi anche alla resistenza principale che impiega più energia e tempo (quindi corrente) per raggiungere la temperatura impostata dal suo termostato.

 

 

Novità: hai mai pensato di pulire le tubature idriche sanitarie prima di sostituire l'apparecchio?

Il lavaggio dell'impianto spesso si sostituisce o si abbina alla sostituzione per una maggiore resa termica, oltre che aumento di portata.

I nostri idraulici effettuano questo tipo di intervento in maniera specializzata e con procedimenti efficaci, sia chimici che controlavaggi ad acqua.

Scopri come e quanto costa.

 

>> passa a:

 

- Installazione scaldabagni elettrici

- Offerte scaldabagni elettrici

- Acquista scaldabagno elettrico: consigli sulle marche

- Acquista scaldabagno a gas: consigli sulle marche

 

 

ATTENZIONE: è importante ricordare che l'acqua all'interno del boiler elettrico deve toccare e superare, almeno una volta al giorno, i 60°C, affinchè si elimini il pericolo di legionella per gli impianti idrici potenzialmente inquinati, epatite, tifo, etc. E' consigliabile dunque regolare al massimo la temperatura del termostato al suo interno.

 

Siamo Centro Assistenza Autorizzato "Sylber" e "Beretta" ed installatori di qualsiasi tipologia di caldaie e scaldabagni.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e termoidraulico a Milano, Monza e Brianza.

 

Scaldabagni a gas: dove installare e norme tecniche

Installazione-scaldabagno-a-gas-Milano

Installare il boiler: parametri primari

Il primo quesito che l'idraulico si deve porre, prima di procedere all'installazione di un boiler a gas è (senza dubbio) se conviene riparare o sostituire, subito dopo il luogo dove installarlo.

Sostituzione o riparazione? Clicca qui e approfondisci...

Tutto quello che bisogna sapere prima di installare un nuovo scaldabagno

_ Dov'è vietato?

_ Normativa di riferimento

_ Consigli: meglio 11 o 14 litri?

_ Installazione: interno o all'esterno?

_ Scarico fumi

_ Costi, Offerte e detrazione fiscale

_ Fornitura in offerta

Dove posizionare lo scaldabagno a gas: cosa dicono le normative?

Presenti delle normative che vietano l'installazione dello scaldabagno a gas in determinate posizioni o in determinati ambienti, come ad esempio:

Idraulico Milano il locale in cui si dorme;

Idraulico Milano monolocale;

Idraulico Milano locale sprovvisto di presa di areazione;

Idraulico Milano sopra il piano cottura o fonti di calore;

Idraulico Milano all'esterno se camera aperta (di tipo B) tiraggio naturale;

Idraulico Milano a meno di 1,5 m da contatore del gas o elettrico.

Scaldabagno a gas in bagno: dove installarlo?

L'installazione in bagno di un boiler a gas non deve effettuarsi sopra apparecchi sanitari o fonti di calore e mai in corrispondenza diretta di acqua su presa di corrente. ATTENZIONE.

Altrettanto vero e bisogna ricordarlo, vista la confusione generale su questo argomento, che non esistono normative che impediscano l'installazione di uno scaldabagno di tipo C, quindi con tiraggio forzato e camera stagna, anche in un bagno, se il locale rispetta chiaramente le caratteristiche richieste.

Il locale di installazione scaldabagno a gas

Il locale dovrà essere provvisto di prese di areazione su facciata per ventilazione ed areazione locale (min 160mm diametro, h 50mm circa da terra), data la presenza di impianto del gas.

In questa pagina parleremo in maniera molto chiara e semplice della traduzione delle normative con esempi e consigli su dove si può o dove non si può installare.

Installazione scaldabagno a gas: normativa

Installare un dispositivo energetico come lo scaldabagno oggi richiede obbligatoriamente il rilascio di certificazione di conformità per garantire il corretto allacciamento alla rete idrica ed al gas secondo le norme di buona tecnica e a norma di legge, oltre che a regola d'arte.

Queste norme corrispondono alle normative UNI 7129 e 7131 e normative CEI 64-8 e 64-9 con relative successive integrazioni e modifiche. Di seguito scopriamo dove è possibile, tradotto in parole povere, installare uno scaldabagno a gas.

Il Decreto Ministeriale del 17/03/03 infine ne definisce il corretto funzionamento tramite la compilazione, da parte dell'idraulico, di un libretto di impianto.

Meglio 11 o 14 litri?

Scaldabagno-a-gas-meglio11-o-14-litriLa scelta della capacità di uno scaldabagno a gas varia secondo diversi fattori, ad esempio la grandezza dell'appartamento, la distanza tra scaldacqua e l'utenza (bagno o cucina) più distante di un rubinetto, l'utilizzo che se ne fa, il numero di bagni esistenti e la frequenza con cui si utilizzano appunto i servizi, sempre in relazione con quantitativo di fiamma e giusta portata dell'acqua.

Possiamo comunque stilare differenze tecniche ed abbinarle ad un consiglio idraulico per aiutare a scegliere lo scaldabagno migliore:

idraulico 11 litri se possediamo un bagno e una cucina entrambi a meno di 7 metri di distanza ed una portata efficiente della tubazione a livello di quantitativo di acqua passante dall'apparecchio;

idraulico 14 litri se possediamo più di un bagno o il servizio è molto distante dalla sorgente di calore per cui serve riscaldare più litri nello stesso momento, come appunto l'utilizzo di più utenze contemporaneamente.

Queste due differenze sono valide per lo scaldabagno a gas ed anche per le per la scelta della caldaia da acquistare, insieme ad altri parametri come kW di potenza, rendimento, etc.

NB:ATTENZIONE A NON ESAGERARE CON IL NUMERO DI LITRI, ricordiamoci che si allunga il percorso dell'acqua calda che potrebbe risentire di una perdita di portata nei casi di poca pressione o poca affluenza di acqua. In questo caso può essere indispensabile un RIPRISTINO DELLA PORTATA anziché un aumento dei litri del boiler a gas.

Luoghi di installazione: normative

Lo scaldabagno a gas si può montare, a seconda della tipologia di apparecchio, sia all'interno di un locale, di un'abitazione, di un piccolo ufficio, che al di fuori in maniera semi-protetta oppure direttamente all'aperto se di tipo C, sulla parete quindi di un balcone, facciata esterna(previo consenso amministrativo) oppure in bagno.

Vi sono poi dei locali adibiti, mai al di sotto della cosiddetta "altezza di campagna" o livello del terreno, dove possiamo installare scaldabagni a gas, purché si rispettino le aperture di ventilazione in maniera calibrata.

Il boiler a gas ha bisogno di un allacciameto alla rete del gas domestico metano o (con una modifica agli ugelli) a gpl a mezzo di valvola di intercettazione, un allacciamento alla rete idrica di acque chiare sia calda che fredda, un collegamento alla rete elettrica oppure munito di batterie che alimentano una scintilla che innesca la combustione.

Scaldabagno all'interno

Per installare un boiler all'interno del locale, anche da ex-novo, si consiglia la scelta di un camera aperta solo se si è sicuri della canna fumaria, lo scaldabagno a camera aperta può essere installato solo all'interno di un locale, tuttavia deve rispettare il corretto tiraggio del camino (canna fumaria) o si deve passare a camera stagna.

Molto simile all'installazione caldaia.

Scaldabagno all'esterno: normative

Per una tutela maggiore ed una serie di condizioni di posa che lo permettono, oltre alle norme di sicurezza DM37/08 e UNI7129, per il condominio si consiglia sempre l'installazione del boiler a gas all'esterno dell'abitazione o in un locale all'aperto.

Spesso è la soluzione migliore, talvolta l'amministratore non lo consente, ma se è l'unica soluzione, il progettista deve dichiarare l'impossibilità di evacuazione a tetto. E' giusto ricordare che se le regole condominiali lo vietano si è comunque passibili di multe o penali.

Nel caso in cui lo scaldabagno a gas si possa montare solo esternamente e cioè a contatto atmosferico, occorre che sia munito di un kit-antigelo che permette ai tubi collegati sotto il boiler di non congelare.

Kit anti-gelo: obbligatorio?

Per gli scaldabagni esposti e privi di alcun sistema per il gelo, come ad esempio la partenza automatica per qualche secondo a rilevazione del troppo freddo, esiste il kit antigelo.

Il kit-antigelo infatti è un sistema che rileva, tramite un termostato di comando, la temperatura inferiore ai -5 gradi e fa surriscaldare una coppia di elettrodi o resistenze (col loro cablaggio e settaggio) che riscaldano i tubi di collegamento e ne impediscono il congelamento. Sempre obbligatorio per apparecchi esposti e senza coperture, consigliato in generale.

Tipologia di apparecchio

Lo scaldabagno a gas montato all'esterno deve essere obbligatoriamente a camera stagna, quindi con l'ispezione della fiamma completamente chiusa da un vetro o inesistente affinché i colpi di vento non influenzino la combustione o ne impediscano l'accensione, inoltre la camera stagna consente l'ingresso e l'uscita di comburente e fumi di combustione.

ATTENZIONE: se le regole dell'amministrazione VIETANO l'installazione per questioni di "decoro" si potrà incorrere in sanzioni condominiali, anche se installato a norma.

Il tubo di scarico dello scaldabagno a gas

Scarico-fumi-caldaia-e-scaldabagno-min

Lo scarico dello scaldabagno sarà collegato ad una rete di scarico fumi, a tiraggio naturale se si tratta di tipo "B" ed a un tiraggio forzato (singolo o collettivo) se di tipo "C".

Quest'ultima norma è obbligatoria per le nuove installazioni, mentre troviamo ancora in opera alcuni vecchi modelli che hanno uno scarico in canna fumaria individuale, o addirittura all'aperto, su facciata.

Questi boiler verranno sostituiti dall'idraulico che dovrà, vista la nuova normativa, cercare una soluzione di montaggio alternativa con una verifica preliminare e sempre secondo le norme appropriate al nuovo scaldabagno a gas, costituirà lo scarico fumi in maniera coerente.

Altre situazioni

Possiamo trovare diverse ubicazioni per lo scaldabagno a gas.

Si può montare in bagno, si può installare in cucina, in ogni posto dove confluiscano utenze sia di acqua che di corrente, ammesso che non si tratti del locale in cui si dorme e/o che il locale non rispetti le normative di costruzione idonee e nei monolocali.

In ogni caso (salvo rare eccezioni), l'installazione dello scaldabagno avviene all'interno di un edificio e mai all'esterno, poichè l'inverno potrebbe congelare o comunque ostacolare eccessivamente l'accumulo di calore.

Manutenzione dello scaldabagno a gas

La manutenzione del boiler a gas è fondamentale fin dai primi due o tre anni di vita, un'intervento di pulizia e revisione può tornare utile per rallentare l'invecchiamento dei componenti principali.

Nella città di Milano (MI), dove i nostri idraulici hanno riscontrato una maggiore durezza totale dell'acqua, la manutenzione dell'apparecchio sanitario, l'installazione di un filtro e la pulizia periodica è quasi indispensabile.

Generalmente le misure di sicurezza necessarie per uno scaldabagno elettrico ivece, sono minori rispetto a quelle necessarie per uno scaldabagno a gas.

Gli interventi di assistenza sono per lo più operazioni di riparazione, di pulizia e revisione.

Quanto costa installare uno scaldabagno a gas?numero-telefono

Installazione certificata e ponderata secondo la giusta necessità (risparmio energetico) con FORNITURA apparecchi IN GIORNATA!

Chiedi al nostro idraulico come risparmiare con il nuovo Conto termico 2.0 con l'installazione di una nuova caldaia o immediatamente con fattura ad IVA 0% !!!

Installazione scaldabagno a gas: prezzi

Non si può definire una cifra esatta per la sola operazione di installazione o sostituzione del boiler a gas, questo per le differenti situazioni che possiamo trovare in un locale con scaldabagno esistente oppure con punto acqua e impianto gas da creare.

Possiamo fare una stima dei costi di intervento, quanto alla manodopera, con degli esempi pratici sulla base di casistiche più comuni, ad esempio:

Scaldabagno a gas tiraggio naturale x tiraggio naturale

Se l'idraulico sostituisce la stessa tipologia di scaldabagno, ad esempio un boiler da 11 litri a camera aperta, si spende una cifra a partire da 199€ iva esclusa e da concordare col tecnico, anche in loco.

Questo prezzo include intervento e uscita, esclude solo lo scarico fumi (che in questo caso potrebbe coincidere).

Scaldabagno a gas tiraggio naturale x tiraggio forzato

Differente è invece quando si passa da camera aperta a camera stagna, in questo caso andremo ad intervenire radicalmente sullo scarico fumi e ci saranno da aggiungere interventi per fori su facciata, prolungamento dello scarico a tiraggio forzato ed aspirazione fino a tetto e/o su facciata esterna, i costi variano anche a seconda della presenza ed idoneità degli impianti di fornitura combustibile (metano o gpl) e dalla corrente (0/1) da portare al boiler.

Offerta installazione scaldabagno a gas, camera stagna, 15 litri: Inverno 2021

Sostituisci oggi il tuo scaldabagno turbo, tipo C a camera stagna (interno o su facciata) al prezzo di una semplice fornitura!!! Provare per credere.Installazione-fornitura-scaldabagno-turbo-15-litri-offerta-idraulico€ 499,00*

*Offerta escluso Iva, valida nel mese in corso con esclusione del sistema di scarico fumi da valutare in fase preventiva. Garanzia su apparecchio ed intervento min.2 anni.

Detrazione fiscale del 50% e pagamenti comodi anche con carta di credito o bancomat.

Detrazione fiscale installazione

Per il passagio ad apparecchio a camera stagna in classe A o superiori sono previste varie opzioni per la detrazione fiscale, fino al 50%.

Inoltre può esserci un ulteriore risparmio in base all'IVA, aliquota per la quale ogni tecnico potrà indicare varie offerte a favore del risparmio immediato, piuttosto che nel lungo termine del committente.

Chiedi subito a un tecnico come fare:

>>clicca QUI e chiama ORA<<<

Scaldabagno a gas: installazione convenzionata

Prezzo speciale per l'acquisto online tramite il nostro sito

Per tutti i clienti che acquisteranno uno scaldabagno a gas a partire dalla pagina "acquista scaldabagno", ovvero cliccando su questo link-offerta-scaldabagni o l'immagine di Amazon del boiler a gas nella pagina acquista scaldabagno a gas, per poi ordinarlo, riceverà un vero e proprio TRATTAMENTO SPECIALE!

Installazione boiler a gas: prezzo normale

I nostri idraulici abilitati all'installazione di scaldabagni a gas, riescono a garantire, nonostante il costo medio della sostituzione boiler vada dalle 220€ più Iva in su (ad es. Milano e Monza Brianza), un prezzo PROMOZIONALE a partire dalle € 199 escluso Iva e materiali di allacciamento EVACUAZIONE FUMI, per i quali sarà necessario stabilire la lunghezza e la misura per lo scarico ed aspirazione.

Scaldabagno a gas: costo installazione convenzionata

Il costo per l'installazione del nostro idraulico, pur essendo già di per sé vantaggioso rispetto ai prezzi sul mercato attuale, viene ULTERIORMENTE RIBASSATO e bloccato ad € 199 per uno scaldabagno a gas acquistato a partire da questa pagina.

Come fare per avere lo sconto sull'installazione boiler a gas?

Semplicissimo: basterà comunicarci, previo appuntamento per la sostituzione, il codice dell'articolo o della consegna assegnato da Amazon.
Otterrete così un'installazione convenzionata per il vostro nuovo scaldabagno a gas aggiungendo soltanto € 199!!!
Il lavoro di installazione si intende compreso: uscita, intervento completo di materiali di allacciamento acqua e gas, documentazione certificata e fatturazione. Resta sempre da valutare in loco la disposizione dello scarico fumi, questo sempre ai fini di evitare incomprenzioni ed avere maggiore chiarezza con l'utente.

Attenzione: questa offerta è valida mostrando il codice al momento dell'arrivo del tecnico idraulico in loco, subordinatamente alla presenza dell'apparecchio.

Installazione scaldabagno a gas: prezzi dei nostri idraulici

Il prezzo che viene descritto in questa pagina è privo di IVA, inoltre molto inferiore rispetto ai prezzi di mercato attuali,

non solo..

..abbiamo deciso di incentivare anche installazioni con fornitura apparecchio, questo per garantire anche assistenza dopo l'installazione.

Alcuni dei nostri idraulici di Milano e Monza Brianza sono provvisti di Partita a regime agevolato con Iva 0% ai sensi del regime fiscale ex Art.1 Commi 96-117, Legge 244/2007 come modificata dall'Art.27 del DL 98/2011, pertanto si otterrà un prezzo totale fatturato senza aggiunta di Iva e quindi con risparmio immediato di circa il 35%, al posto di effettuare la classica detrazione dilazionata recuperabile in 10 anni, per qualsiasi importo.

Novità: hai mai pensato di pulire le tubature idriche sanitarie prima di sostituire l'apparecchio?

Il lavaggio dell'impianto spesso si sostituisce o si abbina alla sostituzione per una maggiore resa termica, oltre che aumento di portata.

I nostri idraulici effettuano questo tipo di intervento in maniera specializzata e con procedimenti efficaci, sia chimici che controlavaggi ad acqua.

Scopri come e quanto costa.

 

Passa a:

-) Idraulico Milano Assistenza scaldabagni

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

 

Passa a:

 

Siamo Centro Assistenza Autorizzato "Sylber" e "Beretta" ed installatori di qualsiasi tipologia di caldaie e scaldabagni.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e termoidraulico a Milano, Monza e Brianza.

Come installare lo scaldabagno elettrico

installazione scaldabagno elettricoidraulico Sostituzione e riparazione scaldabagno

Il primo problema che un utente o un idraulico si deve porre prima di procedere all'installazione di un boiler elettrico, oltre al prezzo di acquisto, è quello del luogo dove poter installarlo.

Dove installare uno scaldabagno elettrico?

Possiamo trovare diverse ubicazioni per lo scaldabagno elettrico, si può montare in bagno, si può installare in cucina, in ogni posto dove confluiscano utenze sia di acqua che di corrente.

Boiler elettrico: installazione indoor o outdoor?

Scaldabagni-Idraulico-Milano

Installazione dello scaldabagno a gas: esterno o interno?

Sicuramente interno, questa volta non tanto per la regola d'arte, quanto per la dispersione termica eccessiva. In ogni caso (salvo rare eccezioni), l'installazione dello scaldabagno avviene all'interno di un edificio e mai all'esterno, poichè l'inverno potrebbe congelare o comunque ostacolare eccessivamente l'accumulo di calore.

Generalmente le condizioni di sicurezza di uno scaldabagno elettrico sono inferiori rispetto allo scaldabagno a gas.

Ha bisogno di una certificazione di conformità di installazione o allacciamento, pur non essendo un sistema di riscaldamento termico, le ultime leggi parlano di allacciamento certificato per acqua sanitaria.

Montaggio scaldabagno elettrico

Installazione del boiler elettrico: come avviene?

Se da ex-novo, il montaggio dell'apparecchio deve partire dal fissaggio dei ganci-perno di sostegno a cui il boiler verrà appeso, in base alla sua altezza.

Se si tratta di una sostituzione di apparecchio dello stesso modello, controllare la stabilità dei fissaggi esistenti e riutilizzarli.

Montaggio "passo passo"

-) Subito dopo la fase di posizionamento, si ottiene la giusta distanza, dagli attacchi a muro (femmina), fino all'ingresso (maschio), da collegare poi a mezzo di flessibili acqua.

-) Si può installare un rubinetto sull'attacco della fredda (dx) per controllare o arrestare l'ingresso dell'acqua.

-) Si installa un kit di sicurezza o una valvola di sicurezza per garantire il "non ritorno" dell'acqua, fronteggiare gli sbalzi di pressione dell'acquedotto e favorire l'eventuale svuotamento (automatico e non).

-) Viene effettuato con collegamento "spina-presa" come ad esempio i piani cottura ad induzione, direttamente dall'apparecchio alla presa. Intervento molto delicato (+, - e messa a terra) e da eseguire solo ed esclusivamente dopo il riempimento dello scaldabagno, altrimenti la resistenza si brucia!

-) Si aprono tutti i rubinetti e miscelatori dalla parte dell'acqua calda per favorire lo svuotamento d'aria ed il riempimento della serpentina di accumulo acqua, una volta aperte le saracinesche principali.

-) Si potrà aggiungere un filtro sotto lo scaldabagno, una volta constatata la durezza totale dell'acqua, con una dosatura calibrata di polifosfati anticalcare.

Manutenzione dello scaldabagno elettrico

Per un'ottimale manutenzione dello scaldabagno elettrico, oltre al controllo perdite, bisogna aver cura che il muro sul quale verrà appeso sia sufficientemente consistente per sopportare anche il peso dell'acqua oltre a quello dello stesso scaldabagno.

Bisognerà guardare che la posizione della corrente, il suo voltaggio e la sua messa a terra siano collegate in maniera sicura ed a norma, vista la vicinanza tra componente elettrico e l'acqua.

La manutenzione del boiler elettrico non è sempre possibile ed economica, questo a causa della durezza dell'acqua che spesso ne dimezza la durata, scopri perché.

Quanto conviene installare uno scaldabagno elettrico?

Lo scaldabagno elettrico viene scelto nei casi in cui non vi sia la possibilità di avere a disposizione le condizioni per il montaggio di quello a gas, nel caso in cui non vi sia particolare esigenza di riscaldamento di acqua sanitaria, o semplicemente si può scegliere di installare un bolier elettrico per scelta economica.

Boiler elettrico nuovi modelli: quanto risparmio?scaldabagno-elettrico-nuovo-modello

Negli ultimi anni troviamo vari nuovi apparecchi ad accumulo con misure e dimensioni più compatte, salvo i nuovi scaldabagni elettrici istantanei, che per ora hanno una portata termica molto elevata ed al limite di un utenza domestica, troviamo scaldabagni elettrici ultracompatti, come quello nella foto a destra, che ci permettono, oltre ad una lieve maggior efficienza nei consumi (classi energetiche dalla A ++ fino alla D), anche un risparmio di ingombro, questi scaldabagni elettrici possono essere profondi circa 27/28 cm, molto meno rispetto ai comuni boiler cilindrici.

Differenza tra boiler elettrico e boiler a gas

Infatti lo scaldabagno elettrico ha la fama avere più consumi, rispetto ad uno scaldabagno a gas,  perchè l'elettricità che si impiega per riscaldare l'acqua viene consumata in un tempo più o meno lungo a seconda delle dimensioni, rispetto al tempo che lo scaldabagno ci mette per raffreddarsi. 
Nel momento in cui vengono emessi i litri di acqua calda in uscita, ce ne sono altrettanti in entrata che raffreddano il boiler. Questo determina un continuo utilizzo della corrente per mantenere la temperatura desiderata e diventa conveniente, in termini di consumi, solo quando viene utilizzato poco.

Non solo... a parità di calore ottenuto e quantitativo di acqua riscaldata, la corrente elettrica costa di più rispetto al gas.

Quanto Costa installare lo scaldabagno elettrico?

Per un intervento di installazione di questo tipo occorre senza dubbio il parere di un esperto e possibilmente anche il suo intervento.

Lo scaldabagno elettrico installato costa meno rispetto a quello a gas, ma di poco.

Scaldabagno elettrico: costo installazione

Nelle zone centrali di città come Milano o Monza l'installazione di scaldabagni e di caldaie può subire dei notevoli incrementi, per questo motivo un bolier elettrico viene spesso (non da tutti gli idraulici) installato ad un cliente anche per più di 400€!!!

Fortunatamente non è il nostro caso.

Prezzo installazione scaldabagno elettrico Idraulico IN

Il prezzo che i nostri idraulici offrono ai committenti di Milano e Monza Brianza, anche nelle zone del centro è valido per qualsiasi scaldabagno elettrico si voglia acquistare, si potrà installare il 30, 50 o 80 litri, siamo su una cifra che si trova intorno alle 150 € circa, la cifra include lavorazione completa e collaudo, la valvola di sicurezza, esclude solo la raccorderia (come flessibili e il kit di sicurezza) poiché variano anche a seconda del tipo di impianto idrico presente.

Comprende uscita e lavoro di installazione, può variare soltanto in presenza di modifiche (come la sostituzione dei flessibili e/o saracinesche aggiuntive, filtri anticalcare, etc.).

Offerta installazione convenzionata boiler

Acquistando uno scaldabagno elettrico direttamente dalla pagina Acquista scaldabagno elettrico del nostro sito, si potrà accedere ad una serie di vantaggi a partire dal prezzo dell'installazione:

- Acquisto sicuro e tracciabile tramite Amazon

- Installazione boiler ad € 150 TUTTO COMPRESO

- Coordinamento in base al recapito dell'apparecchio entro e non oltre 24 ore dalla consegna

NB: l'offerta per gli scaldabagni elettrici da installare con installazione convenzionata Idraulico In è attivabile mostrando il codice di acquisto generato da "Amazon" unito al codice di consegna da mostrare all'idraulico nel momento dell'intervento.

Sarà possibile comunicare i dati preventivamente via mail o telefonicamente.

Sistemi ausiliari da installare

Oltre ai flessibili per l'attacco dell'acqua, troviamo una valvola di ritegno e di sicurezza generalmente già inclusa nello scaldabagno che viene fornito, ma comunque obbligatoria da installare.

Il sistema più importante (secondo i nostri idraulici) da apporre all'ingresso del boiler è sicuramente un filtro, a polifosfati o elettromagnetico che, in base alla durezza dell'acqua (verificata con tester), viene scelto e regolato dall'idraulico ai fini del Decreto Leg. 2009 che impone la durezza degli impianti da mantenere al di sotto dei 25 gradi francesi.

Al di sotto del boiler elettrico, soprattutto per gli impianti con pressioni variabili e sbalzi di pressione (come i grandi condomini), si installa un dispositivo detto " sistema di sicurezza" del gruppo acqua che tutela il cosiddetto "colpo d'ariete" ovvero il picco improvviso di pressione che può ricevere l'acqua da un'autoclave che parte o dal poco utilizzo di acqua condominiale.

E' importante ricordare che i moderni scaldabagni hanno sistemi molto evoluti per la gestione di questa situazione, già al loro interno.

Novità: hai mai pensato di pulire le tubature idriche sanitarie prima di sostituire l'apparecchio? Il lavaggio dell'impianto spesso obbligatorio per la durezza superiore ai 25 gradi francesi, si sostituisce o si abbina alla sostituzione per una maggiore resa termica, i nostri idraulici effettuano questo tipo di intervento in maniera specializzata e con procedimenti efficaci, sia chimici che controlavaggi ad acqua. Scopri come.

 

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

Passa a:

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

 

Siamo Centro Assistenza Multimarche" ed installatori di qualsiasi tipologia di caldaie e scaldabagni.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e termoidraulico a Milano, Monza e Brianza.

Lo scaldabagno elettrico

Scaldabagno elettricoidraulicoSostituzione e riparazione scaldabagno

Come sono fatti gli scaldabagni elettrici?

Lo scaldabagno elettrico è un apparecchio ad accumulo che consente di riscaldare tramite una resistenza: la cosiddetta serpentina che si inibisce in fatto di calore e riscalda l'acqua accumulata all'interno del boiler, rivestito di un materiale anticalcare internamente ed isolante esternamente.

Alimentazione scaldabagno elettrico

Data la sua semplice composizione non occorre nessun impianto del gas.

All'interno dello scaldabagno dunque troviamo sostanzialmente acqua in una serpentina e corrente in un resistore dotato di termostato, la così chiamata resistenza.

Misure dello scaldabagno elettrico

Idraulico-Scaldabagno-elettrico

Le misure e la capienza del boiler elettrico variano a seconda delle esigenze, in commercio esistono scaldabagni elettrici quadrati o rettangolari, a cilindro, orizzontali e verticali, con delle misure di portata dai 10, 15, 25litri ai 50, agli 80litri, 120litri, ma esistono anche scaldabagni industriali che superano queste capacità e che sono aiutate da un ulteriore sistema a gas o con accumulo e produzione immediata in maniera combinata.

Dove si può installare?

Possiamo collegare gli scaldabagni elettrici in qualsiasi punto della casa purchè si porti acqua e corrente in maniera conforme alle normative e la sua installazione non sia pericolosa secondo le norme di buona tecnica, esistono poi delle misure per cui è vietata l'installazione, ma devono essere valutate da un termoidraulico in loco prima della posa in opera dell'apparecchio elettrico, soprattutto se si desidera cambiare il suo posizionamento originale esistente.

Scaldabagno elettrico: componenti

Elenchiamo tutti i micro-sistemi che compongono lo scaldabagno elettrico

Come funziona/com'è fatto?

Componenti:

-Serpentina

-Mantello coibentato isolante

-Attacchi acqua

-Resistenza o anodo

-Termostato

-Valvola di sicurezza

La serpentina del boiler elettricoResistenza-scaldabagno-elettrico

L'accumulo di acqua sanitaria avviene all'interno del boiler tramite una serpentina fatta di metallo ad alta conducibilità di calore (come il rame) e riavvolta per tutta la capacità della sua scocca.

Mantello del boiler

La cosiddetta "cover" o placca di copertura, o mantello dello scaldabagno elettrico, è fatto di acciaio ed assemblato "a pressione" dal costruttore, viene separato dalla serpentina di accumulo per mezzo di polietilene espanso isolante.

Molto spesso sul mantello di copertura, in alto, troviamo un'indicatore di temperatura.

Attacchi boiler elettrico

L'acqua fredda entra da dx ed esce da sx (attacchi sotto il boiler) già riscaldata. Gli attacchi acqua dello scaldacqua elettrico sono generalmente da mezzo pollice (1/2') maschi (filetto).

Termostato/resistenza boiler elettrico

All'interno dello scaldabagno elettrico, lungo il suo baricentro vi è una resistenza, estraibile, regolata da un termostato (figura a destra, levetta rossa), che dovrà essere collegata alla rete elettrica per riscaldarsi ed inibire la serpentina dell'acqua in fatto di calore.

Resistenza

La resistenza dello scaldabagno elettrico è la fonte unica e centrale della trasmissione diretta di calore per induzione alla serpentina con acqua in raccolta.

La resistenza si trova sempre in basso per ovvie ragioni di conduzione di calore e solitamente al centro (vedi figura) della serpentina disposta spesso in maniera cilindrica, quindi verrà posizionata al centro dello scaldabagno e collegata elettricamente.

Attenzione: mai collegare la corrente se prima il boiler non è pieno!!! Rischieremmo di bruciare la resistenza...

Valvola di sicurezza

Valvola-di-sicurezza-scladabagnoAll'ingresso dell'acqua fredda vi è sempre presente una "valvola di sicurezza" che serve a due cose:

Evitare

colpi dovuti a sbalzi di pressione (il cosiddetto "colpo d'ariete") che vengono ammortizzati, salvaguardando l'integrità della serpentina di metallo all'interno;

Garantire

il "non ritorno" dell'acqua calda in quella fredda mantenendo quindi sempre il corretto ed unico senso di percorrimento delle acque.

In alcuni casi, la valvola di sicurezza, è dotata di sfiato manuale con una levetta utile per lo scarico di acqua.

LancettaA-cosa-serve-lancetta-scaldabagno-elettrico

La lancetta, posta in alto, negli scaldabagni elettrici verticali sta ad indicare la temperatura raggiunta.

Che cosa indica?

Indica il grado di riscaldamento dell'acqua all'interno.

Perché la lancetta arriva solo a metà?

Quando la lancetta non sale o riesce a salire meno la resistenza fatica a scaldare bene tutta l'acqua oppure c'è troppo calcare che impedisce la restituzione del corretto valore. Spesso succede negli apparecchi di oltre 10 anni senza addolcitura dell'acqua (sali) in ingresso.

Per approfondire il tema di pulizia impianti sanitari <--clicca qui.

Altri componenti

Le altre componenti materiali dello scaldabagno elettrico sono:

-) la flangia, comprendente il gruppo acqua (ingresso-uscita) e parte elettrica;

-) la staffa, per il fissaggio, talvolta possibile anche con tasselli (anche tassello chimico);

-) il termostato stabilisce, impostandolo manualmente, la temperatura che la resistenza tende a mantenere.

Infatti, sulla scocca del boiler, troviamo una luce rossa che, quando è accesa, indica il funzionamento e quindi la corrente attiva sulla resistenza. Tale lucina si spegnerà quando la temperatura dell'acqua all'interno del boiler raggiungerà la temperatura impostata.

Manutenzione scaldabagno elettrico

La manutenzione del boiler elettrico è un intervento idraulico ordinario da effettuare periodicamente, in maniera principale per prolungarne la durata, in secondo luogo (non meno importante), per contenere i consumi.

Infatti la serpentina dello scaldabagno elettrico è molto soggetta ad accumulo di calcare, per questo motivo col tempo andremo a riscaldare della "pietra" creatasi col calcare, che non si muove dalla serpentina e che non viene sfruttata, anzi funge da isolanta termico, vale a dire sempre riscaldata e stemperata naturalmente ad ogni esaurimento dell'acqua calda, PER NULLA UTILE, ANZI CONTROPRODUCENTE.

Manutenzione e pulizia con lavaggio

La manutenzione dello scaldabagno elettrico è la pulizia della serpentina con solventi adatti (vedi pulizia scaldabagno), sostituzione dei flessibili e valvola di non ritorno, eventualmente revisione del kit di sicurezza e/o vaso d'espansione esterno.

Quando il boiler è l'unica soluzione?

Spesso lo scaldabagno elettrico viene installato o montato in posti per cui la normativa vigente non permette altri apparecchi come lo scaldabagno a gas o caldaie a combustibile.

-)Nei casi in cui non vi sia la possibilità quindi di far evacuare i fumi di scarico o di non poterlo fare in maniera conforme alle normative.
-)Nei casi di assenza di impianto del gas e/o del contatore gas.

-)Nei posti o nelle situazioni in cui si usi troppo di rado l'acqua calda, come ad esempio la seconda casa, un locale adibito esclusivamente a lavanderia e ....la vita da single.....

risulta quindi sconvenevole installare una linea di conduzione del gas, a maggior ragione in presenza di fornelli ad induzione, poichè in questo caso si eviterà del tutto l'utilizzo del gas e quindi del contatore, dunque il contratto con la società di fornitura energetica.

-)Nei casi di pannelli solari che permettono un grosso risparmio della corrente e quindi preferendola ai combustibili fossili (GAS metano)

in questi casi l'accumulo è consigliato.

Quando conviene?

Sicuramente quando se ne fa un utilizzo molto poco frequente, come meno di una doccia al giorno.

Scaldabagno 50 litri: quante docce?

Un boiler elettrico del vecchio "ordinamento" ovvero quello classico rotondo permette di fare due docce da 15 min l'una circa, dopodiché l'acqua calda termina.

I moderni scaldabagni ad accumulo da 50 litri, quelli di classe energetica superiore alla "C", permettono fino a 4 docce, l'equivalente di 45 minuti di acqua calda (come il classico tradizionale 80 litri tubolare). Sulle confezioni scrivono 4 docce, ma non esagerate con l'utilizzo oltre i 10 minuti per doccia se ne volete fare 4 contigue.

Scaldabagno elettrico orizzontaleScaldabagno-elettrico-orizzontale

Il boiler orizzontale ha un accumulo simile al classico cilindrico verticale ed una resistenza che scalda la serpentina in maniera da coinvolgere sempre tutta l'acqua.

Com'è fatto?

Lo scaldabagno in questione si presta molto per gli spazi costretti o in prossimità di controsoffitti, con particolari soluzioni per ispezioni che favoriscono la manutenzione, spesso più semplice della sostituzione.

Ha uno staffaggio doppio o particolarmente distribuito in orizzontale sul retro, proprio per i motivi di conformazione e collocazione.

Sul lato opposto abbiamo la lancetta del display analogico o digitale che segnala la quantità di acqua riscaldata.

Lateralmente viene cablata la parte elettrica con termostato regolabile e luce rossa (che resta accesa fino al raggiungimento di temperatura impostata).

Attacchi acqua fredda e calda al centro del boiler, come i due cerchi che vedete in figura.

Che differenza c'è tra verticale ed orizzontale?

Cosa è meglio scegliere tra scaldabagno orizzontale e verticale?

Tecnicamente

Nessuna differenza di carattere tecnico, stesse prestazioni per entrambe le versioni.

Le differenze stanno nel tipo di posa che si necessita considerando che gli attacchi dell'orizzontale sono nella mezzeria del cilindro, sul lato perpendicolare alle staffe (vedi fig.), dunque il prezzo lo si considera sempre successivamente alla priorità estetica, accertata la necessità di farlo.

Praticamente

Conviene sempre valutare la sostituzione con un tecnico perché lo scaldabagno elettrico orizzontale ha la parte elettrica sul laterale, cosa che viene poco considerata, ..ma provate a regolare manualmente il termostato dopo averlo installato in alto a destra e senza pensare a soluzioni per ispezione e/o manutenzione..

Di recente, insieme ai miglioramenti energetici degli scaldabagni elettrici troviamo molti nuovi apparecchi "reversibili", vale a dire con la possibilità di essere installati sia in orizzontale che in verticale...come nei nuovi modelli che vedremo descritti in questa pagina.

Economicamente

A livello economico possiamo stimare un 30% di costi in più, a parità di modello, rispetto al verticale.

L'installazione va sempre concordata definitivamente sul posto o con l'ausilio di foto da parte del committente per una maggiore descrizione.

Chiedici un consiglio:

Spesso la normativa non permette l'installazione in bagno o sopra fonti di calore, ecco che lo scaldabagno elettrico orizzontale torna utile posizionandolo dove ancora non si pensava.

Chiedi ad un idraulico se il tuo caso è previsto dalla normativa. >>>clicca qui e CHIAMA ORA<<<

Sostituzione elettrico-gas: passaggio ad elettrico

Se utilizzi abitualmente uno scaldabagno elettrico puoi ridurre notevolmente i consumi nella bolletta della luce mettendo in atto alcuni accorgimenti:

- Abbassa il termostato del serbatoio;

- Utilizza meno acqua calda;

- Isola il serbatoio dell’acqua calda;

- Migliora il sistema di distribuzione;

- Effettua il risanamento delle tubazioni.

Oltre alle considerazioni di carattere estetico, di prestazioni e consumi, vi sono altri aspetti da considerare per passare da scaldabagno a gas, ad elettrico.

ATTENZIONE: installare lo scaldabagno elettrico al posto di quello a gas, per la parete di installazione comporta maggior peso da sopportare. Si passa da 10kg a oltre 50kg o addirittura 80Kg per quello da 80l, ecc.

Lo scaldabagno elettrico è pericoloso?

La risposta è sì, lo può diventare nel caso in cui vi sia una dispersione di acqua o condensa che finisce sulla parte elettrica, in quel caso meglio sostituire l'aparecchio senza improvvisarsi elettricisti, se la perdita è nella serpentina difficilmente si potrà riparare la causa del problema.

Scaldabagni elettrici oggi: sicurezza e prestazioni, passare ad elettrico conviene?

Passare ad elettrico conviene per massimo 2 persone attualmente e, tutto sommato, dobbiamo dire che i moderni apparecchi rispettano canoni molto più prestanti ed efficienti a livello energetico, restituendo maggiori rendimenti e risparmi grazie alla gestione del riscaldamento di quantitativi mirati di litri.

Possiamo affermare, come da libretto, che i nuovi scaldabagni ad accumulo da 50 litri (dalla classe C in su) hanno lo stesso potere di distribuzione di acqua sanitaria del vecchio cilindrico 80 litri. Stesso numero di docce in sostanza.

I moderni scaldabagni, come ad esempio l'Ariston New Eco Evo 50 l, hanno un sistema di pre-riscaldamento e funzioni "ECO" che riscaldano una piccola parte di acqua a temperatura differente o mettendo "in caldo" solo un quantitativo parziale di acqua.

ATTENZIONE: il numero delle docce diminuisce man mano che aumenta il calcare nella serpentina. Gli impianti sporchi lasciano che l'acqua contaminata aggredisca subito l'interno della serpentina creando strati che verranno riscaldati inutilmente.

Guarda la pagina sul lavaggio impianti e pulizia scaldabagno.

Quanto costa installare un boiler a gas?

I prezzi variano a seconda dei modelli, ma sicuramente anche in base al servizio che viene offerto, ovvero:

- intervento di installazione tradizionale CON o SENZA fornitura

- intervento URGENTE di installazione CON o SENZA fornitura

Ieri e oggiScaldacqua-elettrico-filtro

I costi per la fornitura e l'installazione partono da circa 300€ in su per uno scaldabagno da 50 litri di una marca "qualità/prezzo" come Ariston, Ferroli, Baxi, Braun, etc.

Nella zone di Milano, come in molte città italiane, il prezzo sale, si arriva anche a cifre come 700/800€, soprattutto se si tratta di un intervento idraulico urgente.

Scopri invece i prezzi di Idraulico IN per una sostituzione boiler elettrico con fornitura in pochissimo tempo e senza costi di uscita.

Scaldabagno elettrico: differenza tra "istantaneo" e "ad accumulo"

Quanto conviene comprare un boiler elettrico istantaneo?

Attualmente non conviene tanto, infatti questi apparecchi sono in grado di produrre acqua calda istantanea, ma hanno una potenza eccessiva, o meglio, al limite della portata del contatore domestico, ovvero dai 3 kW ai 6 kW. In pratica, se nel frattempo accendiamo un phon, salta la corrente. Eè molto più indicato per le attività commerciali in locali lavorativi con potenza superiore (per ora).

Quanto costa lo scaldabagno elettrico istantaneo?

I prezzi sono, come riferimento generico, attribuibili a circa il doppio rispetto all'equivalente boiler ad accumulo.

Quanto consuma il boiler ad accumulo?

A parte le ultime novità sullo scaldabagno elettrico istantaneo (che permette il riscaldamento immediato e quindi in tempo reale per la produzione di acqua calda sanitaria), possiamo dire che il boiler elettrico ad accumulo non è mai stata la soluzione migliore per il risparmio energetico, in quanto appunto ad accumulo e quindi a termine....

Tuttavia la sua installazione o sostituzione sono, talvolta, l'unica soluzione.

Nella figura a destra troviamo uno dei modelli recenti di scalda acqua ad accumulo, in classe "B", in pratica il modello più compatto (Ariston) da 80 litri, ne esistono altri con accumulo ma di rendimento sempre più economico e con sistemi detti "ECO".

Perchè consuma così tanto?

Scaldabagno elettrico o scaldabagno a gas: chi consuma di più?

Consuma quasi sempre di più lo scaldabagno elettrico perché superata una certa soglia di tempo di utilizzo, ad esempio durante una doccia troppo lunga, a seconda della sua capacità (che va dai 10/15 litri fino agli 80 per uso domestico), il boiler, appunto, termina l'acqua calda che aveva accumulato e, non essendo predisposto per il riscaldamento istantaneo restituisce solo acqua fredda.

Di conseguenza, oltre che ad aspettare, dobbiamo impiegare altra corrente per riscaldare tutti i litri di acqua fredda entrati al posto del precedente accumulo riscaldato.

Nel lungo termine

Il boiler, inoltre, impiega della corrente anche per mantenere la temperatura quando non utilizzato, se acceso.

Questo fenomeno è ovviamente amplificato a seconda del numero delle persone che vivono in casa e quindi dalla frequenza di aperture, anche minime, del rubinetto.

Consigli sul boiler elettrico:

regolate la resistenza di riscaldamento, aimè, sempre al massimo per due motivi:

-) almeno una volta al giorno la temperatura dell'acqua deve superare i 60°C per evitare rischi tossici come la legionella;

-) sarà più lunga la doccia ...dovendo usare meno acqua accumulata e riscaldata, miscelandola con un pò di acqua fredda.

Inoltre si consiglia di spegnerlo soltanto nel caso di inutilizzo per più di un giorno, altrimenti ci vorrà più corrente per riscaldare l'acqua da temperatura dell'acquedotto fino a quella desiderata, piuttosto che mantenerla sempre calda durante il giorno con pochi interventi (e quindi pochi consumi) di corrente elettrica.

Vantaggi dello scaldabagno elettrico ad accumulo

A differenza di uno scaldabagno a gas, lo scaldabagno elettrico funziona senza utilizzo di gas e con il semplice allacciamento ad una presa di corrente. Per tale ragione, non necessita di scaricare i fumi e pertanto può trovare maggiori soluzioni per il montaggio e la sua installazione.

Scaldabagno elettrico: prezzi

Quanto costa lo scaldabagno elettrico?

Il boiler ad accumulo ha dei prezzi generalmente bassi, o quantomeno rispetto allo scaldabagno a gas.

Ecco i prezzi che vanno in base alla potenza (kW) e alla capacità di Litri che contiene.

Vanno dalle 150 € (ad esempio per il 10,15,25,30 0 50 litri) in su, parlando di marche di qualità a partire dalla Braun, Ariston, Baxi, Ferroli, in su...

Differenza con scaldabagno a gas

Lo svantaggio è dato dal fatto che, con uno scaldabgano elettrico, a differenza di quello a gas, il riscaldamento dell'acqua non è istantaneo (ma ad accumulo) e quindi il boiler dovrà riscaldare continuamente tutta la acqua fredda nuova che entra (a causa della fuoriuscita di quella già scaldata) comportando un impiego costante dell'energia e quindi maggiori consumi.

In pratica, conviene se viene usato poche volte e non continuamente perché il boiler deve continuare a riscaldare tutta l'acqua ad ogni utilizzo (mentre con lo scaldabagno a gas si paga a consumo, con lo scaldabagno elettrico si paga ad ogni utilizzo e per tutto il tempo che serve per riportarlo a temperatura).

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

Scaldabagno elettrico istantaneo: approfondimentiscaldabagno-elettrico-nuovo-modello

Parliamo dei nuovi modelli in classi superiori e dell'innovativo scaldabagno elettrico istantaneo e/o a pompa di calore.

Che cos'è?

Lo scaldabagno elettrico istantaneo è un dispositivo scaldacqua che usa un sistema ad induzione elettrica per riscaldare l'acqua sanitaria, ovvero l'acqua dell'impianto idraulico che va in bagno, locali lavanderìa o in cucina, ad uso sanitario, in maniera istantanea, ossìa al solo passaggio dellacqua, quindi su richiesta dell'utente quando ad esempio solleviamo la maniglia di un miscelatore o apriamo un rubinetto della calda.

Come funziona?

Il funzionamento è molto simile a quello del boiler a gas, vale a dire una produzione immediata di acqua calda esclusivamente quando richiesta, all'apertura di un rubinetto ad es.

L'acqua in decompressione o in movimento viene riconosciuta dal gruppo elettronico d'acqua in ingresso del boiler, il quale lascia agire una potenza termica, fornita da una grossa resistenza, che riscalda immediatamente l'acqua presente nella serpentina.

Lo scaldabagno elettrico istantaneo si spegnerà automaticamente quando l'impianto idraulico viene chiuso o nessun rubinetto è aperto.

Vantaggi scaldabagno elettrico istantaneo

Molto efficiente, molto conveniente e tecnologico.

Nei prossimi modelli in uscita troveremo sempre più classi energetiche elevate e favorevoli al risparmio nel consumo energetico di corrente.

Una bella soluzione se si decide di eliminare l'impianto del gas, spostare il boiler, eliminare il contatore del gas e di conseguenza i contratti di fornitura del gas con società energetiche private e non.

Grazie ad alcuni modelli ultra compatti è possibile installarlo anche sotto il lavello o lavabo, sotto una cucina, in bagno o direttamente all'uscita di acqua di un rubinetto o di un attacco che vogliamo trasformare in acqua calda.

Svantaggi scaldabagno elettrico istantaneo

Nello scaldabagno elettrico a produzione istantanea di acqua calda sanitaria abbiamo solo due principali svantaggi:

Primo svantaggio

Questo apparecchio ha una potenza che va dai 3 kW ai 6 kW, quindi quasi a partire dal massimo per un contatore ad uso domestico, la produzione immediata di acqua calda inibita elettricamente è da valutare bene, come si fa per i piani ad induzione nelle nuove cucine, ad esempio.

Se accendiamo un altro apparecchio in parallelo (come forno, phon, etc.) molto probabilmente salterà la corrente, a meno che potenziamo il contatore chiedendo al fornitore locale il cosiddetto "aumento di potenza" in materia di kw.

Secondo svantaggio

Il secondo svantaggio di questa tipologìa di scaldabagno elettrico è la reperibilità dei centri assistenza per componenti di ricambio.

Il nostro paese sembra non ancora pronto a questo tipo di soluzione innovativa ed i marchi che, oltre alla produzione, ne conducono anche la manutenzione o assistenza tecnica, sono ancora pochi...

Il nostro idraulico consiglia sempre di ponderare bene la scelta, a meno che non si tratti di un'attività commerciale (parrucchieri, hotel, ristoranti, etc.) o con fornitura di corrente elettrica superiore ai 3kW.

Scaldabagno elettrico istantaneo: prezzi

I costi dello scaldabagno elettrico istantaneo vanno a partire dalle 500€ circa in su, con una base di partenza di pochissimi litri e capacità ridotte. Per avere un termine di paragone possiamo parlare del doppio di un boiler ad accumulo corrispondente.

Installazione scaldabagno elettrico istantaneo

Dove si può installare il boiler elettrico istantaneo?

A seconda delle capacità troviamo molteplici ubicazioni per effettuare la sua installazione.

Ad esempio sotto il lavello, sotto la cucina, sopra una lavatrice o (nel caso di quelli piccolissimi) direttamente sull'uscita dell'acqua che vogliamo trasformare in calda, come un rubinetto per la lavastoviglie o per la lavanderìa.

Talvolta sono la soluzione migliore.

 

Un idraulico di "Idraulico In" è sempre Online per capire se effettivamente possiamo installare questo scaldaqua istantaneo e dove.

 

Passa a:

-) Installazione boiler elettrico ad accumulo

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

Siamo Centro Assistenza Autorizzato "Sylber" e "Beretta", installatori e manutentori ABILITATI di qualsiasi tipologia di caldaia e scaldabagno.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e termoidraulico a Milano, Monza e Brianza.

Gli scaldabagni a gas

Scaldabagno a gasCome sono fatti gli scaldabagni a gas?

idraulico Sostituzione e riparazione scaldabagno

Lo scaldabagno a gas è un apparecchio energetico a bassa potenza (kW) che, a differenza dello scaldabagno elettrico, riscalda l'acqua utilizzando un combustibile fossile (impianto del gas metano, GPL, propano) ed ha una produzione istantanea di acqua calda sanitaria.

Come funziona?

Una scintilla innesca la combustione ogni volta che viene richiesta acqua calda da un rubinetto e la interrompe appena la richiesta viene interrotta.

Boiler a gas

Nella maggior parte dei condomini o abitazioni dove il sistema di riscaldamento è gestito separatamente da altre tipologie di caldaie o sistemi energetici di ultima generazione (pannelli solari, fotovoltaico, teleriscaldamento, etc.), lo scaldabagno a gas è il principale dispositivo di produzione di acqua calda sanitaria civile.

Consumi

A seconda delle prestazioni dello scaldabagno, in relazione alle caratteristiche dell'impianto, otterremo differenze di rendimento, dunque di consumi.

Uno scaldabagno a gas fa spendere annualmente meno della metà rispetto a uno elettrico, garantendo un risparmio di circa 3-400 euro per una famiglia composta da 4 persone. Il risparmio dipende anche dalla scelta del fornitore del gas

Tipologie di scaldabagni a gas

L'apparecchio in questione viene suddiviso per categoria in relazione al tipo di evacuazione dei fumi - sistema di scarico (CO2) ed aspirazione.

Lo scaldabagno a gas può essere classificato inoltre per la potenza (kW) e per la capacità (l/min).

Scaldabagno a gas: principio di funzionamento negli anni

Negli anni ha ricevuto varie nomee, sempre in base al suo principio di funzionamento.

L'acqua viene sempre riscaldata con tecniche mirate al risparmio energetico ed alla riduzione dei consumi grazie alle modulazioni di fiamma e conservazione di calore in funzione della portata. Dall'inventore Hugo Junkers ai giorni nostri ne sono cambiate di cose...

Scaldacqua a gas o scaldabagno a gas: terminologie

Il cosiddetto (gergo) "scaldacqua a gas" è un boiler a combustibile fossile (gas metano, gpl, propano) che produce in maniera istantanea una fornitura di acqua sanitaria riscaldata in base alla potenza ed al numero di litri che scalda al minuto.

Si può dire in tutti e due i modi per capire di cosa si tratti, alcuni lo chiamano ancora "scaldino a gas".

Parleremo quindi di come funziona lo scaldabagno a gas e quali sono i suoi componenti principali.

Come funziona la produzione di acqua calda sanitaria?

Lo scaldabagno riconosce, tramite una membrana, la decompressione dovuta all'apertura di un rubinetto ed apre una valvola che riempie di gas gli ugelli. Questa fuoriuscita di gas viene subito innescata da una fiamma pilota o da una scintilla che ne determina la combustione.

Dunque il calore, salendo, scalda un tubo detto serpentina, che corre intorno alla fiamma e a partire da sopra gli ugelli e dunque dalla base del bruciatore, in su.

Quando si chiuderà il rubinetto la stessa valvola chiuderà il gas agli ugelli.

Fumi di combustione dello scaldabagno a gas

I fumi di combustione verranno convogliati in un camino che varia, come vedremo in questa pagina, di diametro, di materiale, di posizionamento di scarico/aspirazione, in base alla tipologia di scaldabagno acquistato.

Scaldabagno a gas: tipologie

Ci sono due tipologie principali di boiler a gas si distinguono per la camera di combustione:

idraulico tipo "B"= camera aperta

idraulico tipo "C"= camera stagna

Entrambi si differenziano per il sistema di evacuazione e gestione della combustione.

Scarico fumi scaldabagno a gas

In entrambi i casi ci devono essere le condizioni di sufficiente tiraggio e corretta installazione secondo normativa, descritta nell'articolo più in basso.

Vediamo dunque prima le distizioni e le differenze tra scarico forzato e tiraggio naturale.

Scaldabagno a gas di tipo "C"scarico-scaldabagno-a-gas

Questo boiler è detto a "camera stagna", espelle i fumi di scarico della combustione grazie ad una ventola elettrica ed ha bisogno di un'espulsione ed una aspirazione forzata, per lo smaltimento dei fumi di combustione ed il comburente, in gergo lo conosciamo come scaldabagno "turbo".

Lo scaldabagno a gas turbo, dunque di tipo "C", ha due sistemi differenti per i quali è possibile riconoscerlo:

-Il sistema coassiale;

-Il sistema sdoppiato;

Vedi fig. a destra.

Sia nel primo caso che nel secondo avremo un controllo separato di espulsioni ed aspirazioni, a beneficio di una corretta e costante combustione, dalle elevate prestazioni energetiche.

Scaldabagno a gas di tipo "B"Scarico-fumi-scaldabagno-a-gas-b

Lo riconosciamo spesso perchè notiamo la sua fiamma pilota a vista, ma questa è una caratteristica che sta andando sparendo con l'arrivo dei (sempre più moderni) nuovi scaldabagni a gas.

Lo scaldacqua a gas in questione è "a camera aperta" e gode di un'evacuazione naturale dei fumi, convogliati (per legge) in una canna collettiva (o camino collettivo). Il camino non può essere più singolo, come una volta, anche perchè i nuovi sistemi di controllo e di sicurezza del boiler a gas, secondo normativa, lo mandano in blocco in casi di tiraggio anomalo.

Questo scaldabagno, in gergo, è conosciuto come il boiler a ga a "tiraggio naturale", a camera aperta.

Idraulico In, è un esperto nel settore della manutenzione degli scaldabagni dall'installazione alla pulizia.

Normativa scarico fumi scaldabagno a gas

La normativa per lo scarico dei fumi dei boiler a gas non impone il controllo obbligatorio ma la certificazione di installazione a regola d'arte, sì.

Se lo scaldabagno, in questo cas di tipo B va in blocco, vuol dire che probabilmente non ci sono le condizioni di sufficiente tiraggio dei fumi in canna fumaria, questo soprattutto nei recenti apparecchi che rilevano sensibilmente tale valore.

ATTENZIONE: La normativa vigente di riferimento VIETA lo scarico fumi su facciata o a camino singolo per il tipo B.

Lo scaldabagno a tiraggio naturale quindi DEVE essere collegato ad una canna fumaria ramificata collettiva.

Nei casi di sostituzione, se non vi è modo di accedervi, si è obbligati ad installare uno scaldabagno di tipo C con foro su facciata.

Scaldabagno a gas: quale scegliere?

Spesso si incappa nella scelta repentina ed il solo modo per capire come muoversi potrebbe essere quello di "fidarsi" del parere di un vicino, magari non proprio quello di sopra o di sotto...

Per questo motivo invitiamo sempre il nostro personale ad essere chiaro ed esaustivo nelle spiegazioni, così come scriviamo nelle pagine di questo portale, per tagliare sempre la testa al toro.

Chiama subito e chiedi GRATUITAMENTE qual'è il miglior scaldabagno da acquistare !!!

Verrai indirizzato immediatamente verso una soluzione, sia che si voglia capire il modello, la marca o le caratteristiche necessarie, un idraulico è pronto per ascoltarti e consigliarti.

Prezzo boiler a gas e costo installazione: le marche migliori

Qual'è il giusto compromesso nella scelta di un nuovo boiler a gas? Meglio risparmiare sui costi in generale oppure cercare un prodotto valido secondo la marca?

La risposta non è in nessuna delle due strade.

E' necessario confrontare DISTRIBUZIONE DEGLI IMPIANTI dell'immobile in relazione all'apparecchio, sembra una frase semplice a dirsi, tuttavia confrontare i prezzi dopo il consiglio tecnico su che tipologia acquistare, aiuta sicuramente a scegliere il miglior scaldabagno a gas, la sua dimensione e potenza.

Scaldabagno a gas: com'è fatto

Scaldabagni a gas: componenti

-Gruppo acqua

-Gruppo gas

-batterie

-Scheda elettronica

-Fiamma pilota o trasduttore piezoelettrico al movimento

-Bruciatore

-Serpentina

-Sistema di ventilazione - evacuazione scarico fumi

-Flussostato

-Filtro anticalcare o polifosfati attivi

Il gruppo acqua: boiler a gasGruppo-acqua-scaldabagno-a-gas

L'immissione dell'acqua fredda all'interno dello scaldabagno è indirizzata, prima del riscaldamento, al cosiddetto gruppo acqua, che è composto da una zona fatta a barile in cui è presente una membrana, un piattello e delle molle.

Vi troviamo due entrate e due uscite per fredda e calda.

Come funziona

Quando uno di questi componenti si usura , facilmente non avviene più l'accensione del bruciatore.

Il gruppo acqua funziona come un flussostato, ovvero al momento in cui si apre l'acqua calda al rubinetto , la pressione dell'acqua spinge la membrana posta all'interno che a sua volta fa muovere un pistoncino che andrà ad azionare l'otturatore della valvola gas, permettendo così la fuoriuscita del gas al bruciatore con successiva accensione dello scaldabagno.

Collegato al gruppo acqua spesso e sempre più recentemente troviamo un regolatore di portata dell'acqua allo scaldabagno.

Il gruppo gas: boiler a gas

L'apertura e la chiusura della valvola del gas, indotta o negata dal gruppo acqua, determinerà l'emissione del combustibile in maniera regolata e regolabile dall'esterno.

Batterie boiler a gasBatterie-scaldabagno-a-gas

Nei sempre più moderni scaldabagni a gas di tipo "B" vi è una scatola in basso che contiene delle batterie (o una sola a seconda del modello) che permettondo di rendere lo scaldabagno a gas indipendente dall'allaccio alla corrente, non si dovrà provvedere all'energia elettrica quindi per altri sistemi ausiliari di evacuazione dei fumi come nel caso del boiler di tipo "C" che supporta ed è ventilato da una ventola di emissione gas nocivi in maniera forzata, per la quale occorre continuità di tensione elettrica.

Negli scaldabagni a tiraggio naturale, quindi di tipo "B", sarà d'ora in poi sufficiente un trasduttore piezoelettrico, una sola scintilla (il cosiddetto in gergo "tic-tic") all'occorrenza per l'accensione di tutto il bruciatore anzichè la fiamma pilota o fiammella guida ormai quasi del tutto superata.

Le batterie dello scaldabagno a gas, solitamente, si trovano in basso a sinistra, in una scatolina contenitrice grigia o nera.

Batterie scariche

Ogni 3/5 anni, a seconda dell'utilizzo, le batterie del boiler a gas possono scaricarsi: come accorgersi?

Solitamente non si sente il "tic-tic-tic" delle scosse di accensione oppure se ne sente solo uno o due deboli. Questo è un segnale, oppure ce ne si accorge quando lo scaldabagno si accende solo una volta e poi fatica a partire o non parte in quelle successive.

Scheda elettronica boiler a gasScheda-Scaldabagno-a-gas

La scheda elettronica presente solo nei modelli di scaldabagni più recenti e/o con più portata serve a gestire molte più funzioni di regolazione dell'apparecchio e si occupa dei controlli delle emissioni, della partenza o accensione, della temperatura. E' inserita in una zona centrale dell'apparecchio ma purtroppo essendo nella parte bassa è molto soggetta ad ossidazione o corto circuiti in caso di perdite della serpentina o condense persistenti.

Fiamma pilota boiler a gasFiamma-scaldabagno-a-gas

La fiammella pilota o fiamma fissa, fiamma guida, deve restare sempre accesa in tutti i vecchi modelli di scaldabagni a gas di tipo B: in caso di spegnimento accidentale (ad esempio per un colpo d'aria o una bolla nell'impianto del gas) una termocoppia (o un altro dispositivo di rilevazione) rileva l'assenza della fiamma e blocca completamente l'afflusso di gas fino a quando non viene eseguito un ripristino manuale. Questo avviene appunto nello scaldabagno a camera aperta (tipo "B") con tiraggio naturale.

La fiammella guida o fiamma pilota che dir si voglia, ha la funzione di tenersi pronta, e già in combustione, all'emissione del gas sulla piattaforma del bruciatore che creerà il fuoco di combustione del boiler.

Negli ormai attuali modelli un trasduttore piezoelettrico sostituisce la fiamma pilota, accendendo il dispositivo di combustione all'occorrenza.

Il bruciatore

La piattaforma che si incendia e produce, a mezzo dei suoi ugelli di fuoriuscita gas, una fiamma di combustione, è detta bruciatore ed è la prima grande parte componente dello scaldabagno a gas al di sopra del gruppo acqua, al di sotto della serpentina e collegata all'impianto del gas.

La serpentina dello scaldabagno a gasSerpentina-boiler-a-gas

Tutta l'acqua che viene riscaldata passa all'interno di un condotto che si trova sopra il bruciatore, la cosiddetta serpentina. Essa è costituita quasi sempre in rame ed esegue un percorso che circonda e sovrasta il fuoco di combustione, inibendosi e riscaldando l'acqua in movimento al suo interno.

NB: grazie a sistemi di rilevamento, come l'interruttore a membrana che da il segnale al gruppo gas, lo scaldabagno parte solo ed esclusivamente alla decompressione dell'acqua (ad esempio quando si apre il rubinetto) dando il consenso al gruppo gas di accendersi solo ed esclusivamente in quel caso.

Nei recenti sistemi, dotati di rilevazione del solo movimento dell'acqua abbiamo un'accensione anche a basse pressioni di rete idrica e molto più immediata.

Quando invece, in alcuni casi, il passaggio corretto, e quindi la portata idrica, non è sufficiente, potremmo avere problemi di ostruzione nei tubi incrostati che causa il mancato funzionamento per poca sensibilità di variazione di portata. Occorrerà quindi effettuare una pulizìa della serpentina o la sua sostituzione.

Scaldabagno a gas: capacità della serpentina

Quanto è importante la portata idrica dello scaldabagno a gas?

La risposta è TANTISSIMO, soprattutto nei casi in cui vi siano più di un bagno e una cucina da servire.

Si calcola mediamente che 11l (undici litri) possano essere sufficienti per un bagno ed una cucina non troppo distanti dal boiler a gas.

Da questa situazione in poi, la serpentina deve essere maggiore a livello di portata, a partire dai 14 litri per un boiler a tiraggio naturale (in canna fumaria condominiale per capirci) e dai 13 per la produzione di acqua calda sanitaria di un modello cosiddetto "turbo", ovvero con tiraggio forzato e controllo della temperatura del bruciatore in funzione della richiesta di portata.

Il vattaggio (kW) del boiler quindi, sarà direttamente proporzionato alla capacità della serpentina.

ATTENZIONE: se si sceglie uno scaldabagno di 10 o 11 litri per appartamenti con più di un bagno ed una cucina si rischia di non avere acqua a sufficienza se si aprono due utenze di acqua calda in due punti differenti.

Il problema è accentuato nei casi di scarsa portata di acqua e/o tubazioni ostruite da ruggine e calcare, oltre che da lunghe distanze fra punti acqua dell'impianto idraulico.

Sistema di ventilazione scaldabagno a gas

Lo scarico fumi dello scaldabagno necessita di una fondamentale divisione ovvero:

-Tiraggio Naturale

-Tiraggio forzato

Tiraggio Naturale

Avviene per mezzo di un camino inizialmente singolo, che va fino a tetto, ma che può diventare collettivo nel percorso di salita con l'aggiunta di derivazioni di altri possibili scaldabagni, di tipo "B", presenti all'interno di uno stabile.

Tiraggio forzato

Il cosiddetto in gergo "turbo" atto a descrivere il tiraggio dei fumi che avviene in maniera forzata e con relativa aspirazione da esterno o ambiente idoneo.

Lo scarico a tiraggio forzato di uno scaldabagno quindi di tipo"C", deve avvenire a mezzo di camino singolo a tetto o collettivo purché tutti gli altri apparecchi siano di tipo "C" e la canna fumaria in acciaio e comunque a norma, con un'aspirazione su facciata o in locale adibito e secondo le normative.

Il tiraggio forzato può essere anche gestito in maniera coassiale con uno scarico su facciata a mezzo di tubi concentrici che eseguono emissione e aspirazione.

Sistemi di evacuazione fumi ..per riassumere:

Lo scarico dei fumi verrà poi indotto in un tubo verticale che l'idraulico installatore collegherà alla colonna verticale (camino singolo o collettivo) di scarico a tetto, se camera aperta e, con presa d'aria di aspirazione esterna se camera stagna.

Sarà una canna fumaria coassiale o sdoppiata se lo scaldabagno è turbo (camera stagna), quindi dotato di scarico forzato e aspirazione diretti a tetto o all'esterno in facciata, oppure nel caso del boiler a tiraggio naturale (camera aperta) in una canna fumaria tradizionale, con un tiraggio naturale dei fumi di scarico.

Ventilazione del locale

NB: Il locale dove lo scaldabagno è instalato deve sempre essere dotato di foro di areazione per la ventilazione dell'ambiente, per la presenza dell'impianto del gas.

Flussostato

Il flussostato è presente prevalentemente negli scaldabagni a gas di tipo C perché è il primo componente che "avverte" il movimento dell'acqua, prima della membrana del gruppo acqua, restituendo consenso alla scheda che permette l'accensione della scintilla quindi il gas sul bruciatore. Se questo non avviene lo scaldabagno non parte. Guarda altri casi simili in assistenza scaldabagno.

Scaldabagno a gas rispetto a boiler elettrico: normative

Il boiler elettrico necessita di installazione conforme alle normative vigenti CEI e UNI nonchè di norme di buona tecnica per il corretto allacciamento e la locazione di montaggio. La differenza con il boiler a gas è che l'idraulico dovrà certificare solo l'allacciamento idrico e non quello all'impianto del gas tramite flessibile in acciaio inox o allacciamento filettato con raccordo diretto.

...piu recentemente....

Scaldabagno a gas: ultime

Negli scaldabagni a gas moderni, la fiammella pilota non è sempre accesa, essa si accende solo quando lo richiede la decompressione dell'impianto, il movimento dell'acqua all'interno dello scaldabagno per via della richiesta di acqua calda, l'apparecchio parte solo con una scintilla alimentata a batterie o dalla corrente se si tratta di camera stagna.

Più recentemente gli scaldabagni che hanno una scheda elettronica e i più nuovi sul mercato hanno un sistema che ricarica ed accumula con una bobina elettrica collegata al gruppo acqua, la corrente necessaria alle prossime scintille per la partenza del boiler a gas.

Scaldabagno a gas passaggio a turbo: quando obbligatorio?

Spesso capita di trovarsi a cambiare lo scaldabagno ed essere costretti a sostituire il boiler con un modello differente ed ovviamente più costoso, ma vediamo quando e perché:

Passare da camera aperta a camera stagna

Se il vecchio scaldabagno a gas era di tipo "B" e quindi a camera aperta, bisogna sapere che i modelli in vendita, a differenza di circa 20 anni fa, sono dotati di un sensore che controlla il tiraggio naturale e costante, oltre che corretto, della canna fumaria, la quale deve essere (per legge e dunque per evitare situazioni di blocco) collettiva e a tetto.

Obbligo di passare a scaldabagno turbo

Sia la Legge dunque, che il rischio di anomalìa del boiler non ci permetteranno di installare un nuovo apparecchio a tiraggio naturale se il camino singolo e va a finire sulla facciata esterna, quindi occorrerà destinare i fumi in un camino collettivo che terminerà a tetto o passare a scaldabagno turbo, quindi di tipo "C" con tiraggio forzato.

Posso sostituire un boiler a gas di tipo B con un modello uguale?

Se il mio apparecchio è a tiraggio naturale, attenzione: il campo si restringe!

L'unico caso in cui si possa installare nuovamente un apparecchio di tipo B nel camino singolo o collettivo a tetto è quello in cui la verifica di tiraggio costante superi i valori minimi (3 Pascal) ed il contesto soddifi le normative di riferimento.

Quanto costa lo scaldabagno a gas?

Importante ricordare che la marca dell'apparecchio incide molto, parliamo di qualità medio-alta.

Ecco i prezzi per gli apparecchi a gas, che vanno in base alla potenza (kW), alla portata e alla tipologìa.

Boiler a gas: prezzi

Partiamo dal più economico:

-) Tipo "B", a camera aperta 10, 11, 12 Litri >> da 300 € in su

-) Tipo "B", a camera aperta 13, 14, 18 Litri >> da 400 € in su

-) Tipo "C", a camera stagna 13, 14 Litri >> da 500 € in su

-) Tipo "C", a camera stagna 16, 18 Litri >> da 550 € in su

Meglio camera stagna o camera aperta?

Certamente migliore quello cosiddetto turbo ovvero a camera stagna, con produzione più efficiente e tiraggio costante e forzato da ventola propria di espulsione CO2, ove possibile collegare lo scaldabagno a camera aperta invece, si spenderà meno per l'acquisto e installazione dell'apparecchio.

Installazione scaldabagno: dove camera aperta e dove camera stagna

Se siamo in presenza di un camino collettivo dal sufficiente tiraggio, come ad esempio la canna fumaria collettiva condominiale, possiamo sostituire il nostro boiler a gas con un nuovo apparecchio della stessa tipologìa, ovvero di tipo "B", a camera aperta.

Se lo scarico del camini fosse singolo o peggio ancora non a tetto, siamo obbligati a passare dal tipo "B" al tipo "C", ossia da camera aperta a camera stagna, con relative modifiche per lo scarico fumi a tetto o su facciata (ove consentito dall'amministrazione condominiale nel caso del condominio).

Dove collegare i fumi dello scaldabagno a camera aperta?

Tutti i tubi di evacuazione naturale dell'apparecchio a gas a camera aperta, per quanto riguarda gli scaldabagni, devono essere collegati ad un camino che termina a tetto, che sia collettivo o singolo, purchè con sufficiente e costante tiraggio.

Scaldabagno a camera aperta: normativa

Il motivo per cui, acquistando oggi un boiler a gas con camera aperta, non è più possibile farlo scaricare in facciata, si spiega oltre che per le normative, anche per le caratteristiche dei componenti dei nuovi scaldabagni.

infatti i nuovi sistemi di controllo del corretto tiraggio naturale, potrebbero entrare in azione, e quindi mandare in blocco lo scaldabagno, se si "accorgono" di uno scarico all'aperto o non in camino verso il tetto.

Dove installare lo scaldabagno a camera stagna?

Lo scaldabagno a gas di tipo "C", quindi a camera stagna, è dotato di autonomo sistema di evacuazione dei fumi di scarico, ovvero, ha un tiraggio forzato del CO2 verso l'esterno ed un'aspirazione autonoma per il comburente (aria), il tutto gestito da una ventola.

Per questo motivo la sua installazione deve essere scrupolosamente pensata.

Il boiler a camera stagna può essere installato in tutti gli ambienti, escluso:

-) le camere da letto;

-) luoghi chiusi privi di areazione del locale;

-) locali ad uso abitativo al di sotto dei 5mq;

-) locali con impossibilità di corretta evacuazione dei fumi o pericolosa per terzi

Un tecnico idraulico istallatore valuterà sempre se utilizzare le precedenti ed eventuali canne fumarie (camini singoli e collettivi), incamiciando il condotto dove possibile per installare l'apparecchio a norma.

Migliore scaldabagno: Junkers o Vaillant?

Uno dei più grandi dilemmi nella scelta e l'orientamento alla soluzione più giusta per la produzione di acqua sanitaria sta proprio nelle due più grandi marche commerciali in Italia, ovvero Junkers e Vaillant.

Quale scegliere? Differenze

Non potremo dare una vera e propria "medaglia al vincitore" perché sia Vaillant che Junkers Bosch sono dei marchi molto autorevoli ed ormai conosciuti per le loro garanzìe e i loro più facilmente rintracciabili Centri di Assistenza Autorizzati, ma per alcuni motivi e componenti idrauliche si comporta meglio la Junkers, che è stata la pioniera degli scaldabagni, avendolo proprio inventato concettualmente, la Vaillant tuttavìa vanta numerosi progressi nell'intergazione elettronica dei boiler a gas (partenza al movimento, batterie ridotte, lucine led, etc.).

In termini di funzionalità, dei precedenti modelli e secondo l'esperienza pluridecennale dei nostri idraulici, il miglior scaldabagno a gas di tipo "B", è lo Junkers Bosch, che vanta una potenza maggiore coi suoi 10 litri a gas, alla pari del classico 11 litri della Vaillant, compensando benissimo il suo litro mancante, poiché ne ha 10 da riscaldare al minuto ma non se ne risente, anche in percorsi un pò lunghi.

Nel caso però di appartamento più piccolo e con sanitari vicini allo scaldabagno, avremo una preferenza per il Vaillant, molto più efficiente e con sistemi elettronici di controllo maggiori a ottimizzazione degli utilizzi.

A basse pressioni risponde meglio lo Junkers.

Nelle assegnazioni di classe energetica, meglio il Vaillant.

E' meglio riparare o acquistare uno scaldabagno usato?

A camera aperta

Il boiler a camera aperta e quindi a tiraggio naturale è spesso sostituito anziché riparato, acquistarne uno usato, specie se di più di 10 anni di età è molto rischioso. Tuttavia i vecchi scaldabagni a gas venivano prodotti con serpentine in rame molto resistenti e spesse, per cui se il problema eventuale del malfunzionamento è di altra natura e la serpentina non è bucata, per uno scaldabagno di vecchia produzione si può anche pensare ad una riparazione.

Il boiler a gas di questo tipo (tipo B) costa molto meno del corrispondente tipo "C", per cui nella maggior parte dei casi in cui vi siano perdite annesse anche ad altre problematiche, questo viene sostituito. Maggiormente se supera i 10 anni di attività media civile.

A camera Stagna

Per quanto riguarda il boiler a gas a camera stagna, quindi di tipo "C", in gergo "turbo" è sempre consigliabile ponderare la decisione di riparare o acquistare uno scaldabagno turbo usato, piuttosto che nuovo di fronte a malfunzionamenti e/o perdita d'acqua.

Infatti, data la differenza di prezzo con quello a tiraggio naturale, lo scaldabagno a camera stagna costa molto di più e vi sono maggiori accortezze nel controllo dei fumi di evacuazione e di aspirazione.

Conviene quindi valutare molto di più una riparazione o sostituzione di parti danneggiate prima di decidere di acquistarne uno nuovo. Sicuramente acquistarne uno usato e revisionato può aiutare economicamente.

Dichiarazione di conformità scaldabagno a gas

Per il rilascio della dichiarazione di corretta installazione, avvenuta o dichiarata che sia, si deve tener presente che il termoidraulico che ne certifica la posa secondo normativa si assume la responsabilità della situazione esistente "come se lo avesse fatto lui" ovvero garantendo la buona tecnica per la quale DEVE essere abilitato, allegando ove necessario il nuovo progetto ed i requisiti tecnico-professionali dell'impresa (detta a questo punto) installatrice.

L'idraulico potrà verificare il corretto tiraggio dei fumi, le tenute dei collegamenti ed eventuali operazioni da eseguire a prevenzione o tutela dello scaldabagno ma anche della rete di distribuzione in funzione dello stesso.

Certificazione di conformità installazione scaldabagno o già installato

Non tutte le situazioni sono certificabili, attenzione, prima di chiamare un tecnico per la certificazione di conformità, anche di uno scaldabagno già installato si consiglia di "intendersi bene" quanto a locale e tipologia di scaldabagno esistente. Guarda a cosa serve la certificazione cliccando sul precedente link.

Certificazione in giornata a Milano, Monza Brianza, Como, Varese,Lecco.

Per fare questo sarà sufficiente un breve contatto telefonico, un tecnico vi farà le domande giuste per capire a che cosa si va in contro, per verificare preventivamente e senza perdite di tempo se è possibile certificare o bisogna modificare qualcosa della situazione presente per metterla a norma.

Chiama Subito un idraulico ! >>>clicca qui<<<

 

o passa a:

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

Passa a:

-) Normative scaldabagni

-) Sostituzione boiler a gas

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

oppure

-) Pulizia scaldabagno

-) Manutenzione scaldabagno

-) Assistenza scaldabagno

-) Idraulico Milano per boiler a gas

Siamo Centro Assistenza Autorizzato "multimarca" ed installatori di qualsiasi tipologia di caldaie e scaldabagni.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e termoidraulico a Milano, Monza e Brianza.

Manutenzione dello scaldabagno

idraulico e manutenzione dello scaldabagno

idraulico Sostituzione e riparazione scaldabagno

La manutenzione dello scaldabagno è un intervento ordinario di revisione dell'apparecchio  effettuata dal tecnico idraulico professionista almeno ogni due anni per evidenti ragioni di sicurezza, ma anche per evitare di doverlo sostituire prematuramente.

Manutenzione scaldabagno a gas

La manutenzione dello scaldabagno a gas può essere di tipo ordinario o straordinario, In tutti e due i casi bisogna segnalare all'idraulico SEMPRE la presenza di strani comportamenti dell'apparecchio, per ovvi motivi ed anche per capire se meglio riparare o sostituire, come approfondiamo di seguito nella pagina.

Differenza tra manutenzione ordinaria e pulizia scaldabagno a gas

La differenza ste essenzialmente nel tipo di lavorazione: se si effettua un controllo completo dell'apparecchio e dei suoi parametri con la pulizia del bruciatore da fuliggini o sporcizia si tratta di revisione o manutenzione ordinaria.

Se si interviene in situazioni di emergenza a causa di blocchi, malfunzionamenti o perdite, bisognerà intervenire su componenti più implicati da coinvolgere, niente di astronomico, si tratta di un intervento di manutenzione comunque, talvolta neanche straordinario, comunque di pulizia o lavaggio + revisione.

NB: a tal proposito ricordiamo che la manutenzione ordinaria o straordinaria viene fiscalmente considerata come intervento detraibile, quindi con aliquota applicabile del 10% e conseguente possibilità di detrazione.

Manutenzione scaldabagno: ieri-oggi

Mentre in passato occorreva smontare e portare via il boiler, sia che si trattasse di accumulo o a produzione istantanea, elettrico o a gas, per un ceck-up completo, ora i nostri idraulici, come i più moderni, sono in grado di eseguire l'intervento ordinario a domicilio, grazie ad attrezzature e prodotti professionali.

Altra cosa molto vera è che gli scaldabagni che producevano una volta erano e saranno sempre i più resistenti, accesso rapido alla manutenzione rispetto alle nuove soluzioni trovate per costruire lo stesso apparecchio con sistemi o materiali più economici o addirittura scadenti:

..questo purtroppo va detto.

Manutenzione boiler a gas: ogni quanto?

La frequenza con cui andrebbe effettuato un regolare controllo:

anche se le moderne apparecchiature idrauliche sono progettate per garantire il top della sicurezza negli ambienti domestici, è necessario effettuare una costante manutenzione per garantire la corretta funzionalità dell’impianto nel tempo e l’incolumità della casa, soprattutto dopo i primi due anni di utilizzo.

Manutenzione scaldabagno a gas: la prima cosa da fare

La manutenzione dello scaldabagno è il controllo, la revisione ed eventuale lavaggio dei componenti dell'apparecchio, un'importante forma di prevenzione da pericoli, a volte anche spiacevoli, si effettua a partire dall'installazione scaldabagno a gas oppure elettrico, ed è sicuramente l'installazione di un filtro anticalcare in ingresso. Questi prolungherà, come già dimostrato in miriadi di situazioni, la vita della serpentina e dei componenti del boiler.

Manutenzione ordinaria: quando?

E' evidente che queste precauzioni, correlate ad una buona funzionalità dell'impianto sanitario esistente, evitano interventi prematuri e lasciano la tranquillità di un utilizzo con controlli ordinari.

Per una manutenzione completa infatti, talvolta non è sufficiente la pulizia e la manutenzione per via degli impianti compromessi, che a loro volta andranno controllati, vedi le altre soluzioni in merito.

Come avviene la manutenzione del boiler?

Manutenzione scaldabagno: intervento ordinario semplice

La manutenzione ordinaria semplice è la pulizia degli ugelli del bruciatore, regolazione delle parti interne con pulizia dei dispositivi che presentano sporcizia potenzialmente dannosa. Non costa molto e "previene eventuali carie"...

Manutenzione scaldabagno: intervento urgente

Quando ci si trova in situazioni di malfunzionamento dello scaldabagno a gas, oppure di anomalìa, occorre intervenire in maniera più specifica, oltre che presto, con la riparazione o sostituzione di alcuni componenti e, come spesso avviene, effettuare ul lavaggio completo dell'apparecchio, che è un'operazione diversa e più approfondita rispetto alla regolare manutenzione.

Idraulico manutenzione scaldabagno

I nostri idraulici effettuano, in giornata, la manutenzione dello scaldabagno a domicilio, scopri come ricevere informazioni immediate qui.

Lo scaldabagno può scoppiare?

Lo scaldabagno a gas potrebbe presentare rischi del genere per un mancato o scorretto tiraggio dei fumi di scarico o, peggio ancora da un guasto inerente alla distribuzione del combustibile, oltre che a perdite dell'impianto del gas.

Lo scaldabagno intasato

La manutenzione dello scaldabagno attraverso la pulizia è fondamentale al fine di evitare che il calcare aggredisca lo scaldabagno restando attaccato ai tubi della serpentina, in quanto il calcare potrebbe usurarla con il tempo fino a creare punti deboli o dei piccoli fori.

Dalla manutenzione alla pulizia

idraulico-ripara-scaldabagnoE’ importante fare la manutenzione dello scaldabagno almeno ogni due anni perché se passa troppo tempo ( e quindi il calcare ha già avuto il tempo di aggredire la serpentina creando microperdite) quando l’idraulico andrà ad operare la pulizia (intervenendo con solventi anticalcare specifici per quel metallo) le microperdite della serpentina tenderanno ad ampliarsi provocando un danno irreparabile per la serpentina, che a quel punto dovrà essere sostituita.

Sostituire la serpentina di rame

In questo caso, infatti, la serpentina dovrà essere sostituita integralmente. Considerato che il costo di una serpentina può aggirarsi da 60 a 250 € a seconda della marca e del modello (ma esistono anche modelli “turbo” che possono costare anche più di 250 euro) escluso l’intervento di sostituzione (manodopera), verificare periodicamente lo stato dello scaldabagno (e della serpentina) può risultare nel tempo molto conveniente!!

Revisione scaldabagno a gas: differenza tra pulizia e lavaggio scaldabagno

La pulizia dello scaldabagno viene intesa come la revisione generica  ed il controllo di regolare funzionamento nei parametri di sicurezza, il lavaggio (della serpentina) invece può essere abbinato alla pulizia, ma viene da noi effettuato, con una pompa di ricircolo e disincrostante con inversione e sostanze adatte a disincrostare la serpentina dal calcare e dalla ruggine.

I due interventi hanno costi separati e distinti.

Come accorgersi se si stanno formando microperdite sulla serpentina?

Serpentina-boiler-a-gasE’ sufficiente aprire la cover (il mantello), cioè la placca di protezione che ricopre lo scaldabagno e guardare la serpentina da sotto, vale a dire guardando verso l’alto. Se la serpentina o tutto ciò che è in corrispondenza sotto presenta dello sporco bianco (quindi calcareo) o color verde rame, anche se non si vede la goccia che cade sul lavello (in questo caso la serpentina sarebbe sicuramente bucata), è sicuramente giunto il momento di effettuare una revisione dello stato dello scaldabagno e della serpentina in quanto stanno per crearsi (se non si sono già create) dei micro-fori che corrisponderanno o corrispondono già a micro-perdite, che sono invisibili all’occhio umano e non causano gocciolamento in quanto la goccia che esce evapora, per il calore, immediatamente.

Quanto può costare l’intervento di manutenzione della scaldabagno?

Questo intervento idraulico, se eseguito almeno una volta ogni due anni (per uno scaldabagno nuovo; per uno scaldabagno usato l’intervento dovrebbe essere effettuato ogni anno) garantisce un risparmio (rispetto alla sostituzione della serpentina o dello scaldabagno) in quanto il suo costo si aggira sugli 80-100 € (revisione completa senza lavaggio) e, se effettuato periodicamente permette il prolungamento della vita e della funzionalità del boiler di circa 5-10 anni rispetto al comune decadimento.

Lavaggio serpentina scaldabagno

serpentina-boiler-gas

Una volta ogni due o tre anni conviene sempre effettuare invece un lavaggio della serpentina, almeno fino a che il boiler è giovane, quindi prima che si indebolisca con il calcare che staccandosi nellle dilatazioni del rame, si porta via pezzi microscopici di rame della stessa serpentina a cui era attaccato.

Se non facciamo questo, probabilmente, a causa del miscuglio degli attuali materiali su scaldabagni in commercio -vedi fig. dx- (soprattutto le linee commerciali come Leroy Merlin o Bricoman) saremo costretti a sostituire la serpentina entro 5 anni.

Lavaggio serpentina del boiler

con le operazioni di lavaggo sarà possibile pulire molti dei componenti del boiler

I nostri idraulici possono operare in giornata su qualsiasi tipologìa di scaldabagno per il lavaggio chimico della serpentina del boiler. Chiedici maggiori informazioni o chiedi di essere richiamato.

Nel caso di sostituzione della serpentina i costi cambiano notevolmente, anche se a volte risulta necessaria anzichè pulirla inutilmente.

Scaldabagno a gas: manutenzione obbligatoria

Attenzione: la prima cosa da sapere sul controllo obbligatorio dei fumi, è che lo scaldabagno a gas non viene considerato collegato ad un impianto termico, per questo motivo non è obbligatorio eseguire un controllo periodico dei fumi o della pulizia. Tuttavìa necessita di una manutenzione costante almeno dopo i primi tre anni di vita, per garantire un corretto funzionamento e per il buon senso in materia di durata e sicurezza.

Scaldabagno non si accende

Spesso siamo costretti a fare una manutenzione straordinaria al nostro boiler perchè non parte o non si accende, vediamo le situazioni di maggior frequenza:

Scaldabagno elettrico non si accende

Quando lo scaldabagno elettrico non si accende, spesso siamo di fronte ad un problema con la resistenza interna  del termostato che manda solitamente il circuito in "corto".

Cosa succede?

Le cause di questa anomalìa sono principalmente due:

-) Sovratensione elettrica che by-passa la resistenza bruciandola

-) Perdita di acqua nella serpentina

Altre situazioni si rifanno quasi sempre alle suddette cause, come ad esempio l' eccessiva condensa dovuta all'umidità del locale in cui è installato il boiler, che va a intaccare la parte elettrica.

Scaldabagno a gas non si accende

Ecco un elenco delle varie cause per cui spesso lo scaldacqua a gas non si accende o non parte sempre, in ordine di "casistica" e quindi dalle situazioni più frequenti fino a quelle più rare.

Lo scaldabagno a gas non parte quando:

-) Batterìe scariche

-) Serpentina sporca

-) Impianto idraulico ostruito e/o sporco, con poca pressione

-) Scheda elettronica bruciata, in corto, ossidata

-) Bolle d'aria nell'impianto del gas o mancanza di gas

-) Termocoppia ossidata o rotta

-) Pressòstato rotto

-) Gruppo acqua intasato con membrana rotta o bloccata

-) Gruppo gas intasato o sporco

Lo scaldabagno a gas va in blocco quando:

-) Mancanza o non sufficiente tiraggio fumi

-) Perdita di acqua che finisce sulla parte elettronica (generalmente a sx)

-) Insufficienza di pressione dell'impianto

-) Condensa di acqua che va a bagnare la scheda

-) Sovraccarico di calore e cattivo tiraggio del camino

-) Termocoppia rotta

-) Gruppo acqua sporco

-) Pressòstato difettoso

-) Mancanza improvvisa o insufficienza di gas

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

Passa a:

Potrebbe interessarti anche: pulizia impianto idraulico sanitario

Siamo Centro Assistenza Autorizzato per la sostituzione, la pulizia, la riparazione e la manutenzione degli scaldabagni di tutte le marche.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattati, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e idrotermosanitario a Milano, Monza Brianza, Como e Varese.

 

 

Come avviene l’intervento di pulizia?Idraulico-revisione-scaldabagno-mi

La pulizia avviene in diverse fasi e corrisponde alla pulizia del bruciatore dello scaldabagno e collaudo generale, cosa ben differente dal lavaggio della serpentina, come vedremo più in basso.

Cosa succede in fase di pulizia?

L'intervento di pulizia dello scaldabagno è determinato da varie fasi e può avere differenti esiti ed essere diviso per tipologia a seconda di "cosa si deve pulire". Sempre secondo le sue NORMATIVE

Pulizia o revisione: differenza

 

Guarda ORA questo video RIVELANTE che spiega la differenza tra il controllo/pulizia/revisione ORDINARIA, o quello che si pensa di fare, rispetto a quello che BISOGNEREBBE FARE per prolungare la vita di uno scaldabagno o caldaia, per restituire la giusta efficienza, regolare funzionamento e risparmio energetico.

La differenza tra la revisione generale (la classica spolverata) del bruciatore che avviene in condizioni di normale funzionamento o rinnovo, e la pulizia della serpentina e delle parti idrauliche interessate al logorio per prevenire anomalie, blocco dell'apparecchio.

Pulizia serpentina: che cos'è?Pulizia-scaldabagno-Milano-lavaggio

La pulizia della serpentina è un vero e proprio lavaggio a solventi con macchinario apposito a rimozione del calcare, fondamentale controllare bene e prima la fattibilità del lavaggio a seconda dello stato esistente dell'elemento serpentina.

Pulizia serpentina: è compresa nella revisione?

Per quanto riguarda la serpentina è importantissimo distinguere e sapere che si tratta di quell'elemento (per i più fortunati fatto prevalentemente in rame) all'interno del quale passa l'acqua sanitaria che viene riscaldata.

La serpentina non fa parte della regolare revisione ed in genere non è compresa in una regolare revisione ordinaria.

Inoltre la pulizia dello scaldabagno può avvenire in due modalità differenti:

1) Pulizia scaldabagno in loco

2) Pulizia dello scaldabagno con lavaggio chimico

A seconda del caso...

1) Pulizia dello scaldabagno in loco

pulizia scaldabagnoNel primo caso l’idraulico interviene sul posto con un controllo di tutte le componenti e funzionamento corretto di tutte le sonde di sicurezza, pulizia degli ugelli del bruciatore ed eventuali accessori (flessibili, filtri, addolcitori, etc.) collegati allo scaldabagno.

Vantaggiscaldabagni

Questo metodo ha il vantaggio di essere immediato e più comodo per l'utente che lo richiede, in quanto l’idraulico non deve portare via l'apparecchio e successivamente ritornare, esce attrezzato contro ogni evenienza del caso, per quanto ci riguarda con le migliori forniture di strumentazione e svolgerà l'operazione direttamente sul luogo ove installato lo scaldabagno.

Svantaggi

Molto vero il fatto che si tratti di un'operazione che tende a scomparire; sempre meno idraulici se ne occupano a causa dell'abbassamento dei prezzi dei nuovi apparecchi a gas, quindi si predilige sostituire anziché riparare o pulire con una manutenzione straordinaria. Un vero peccato perché alcuni vecchi modelli ancora supportano (diciamo quelli antecedenti il 2000) questo trattamento, la nota dolente è che vengono a tutt'oggi riprodotti con componenti meno resistenti, più leggeri o economici, soprattutto a livello di materiale di composizione, dalla delicata manutenzione.

Svantaggi meno frequenti

Gli altri svantaggi, dipendono prettamente dalla professionalità e dall’attenzione dell'idraulico in quanto l’acido utilizzato per scrostare la serpentina è molto aggressivo e potrebbe creare danni, oltre che allo scaldabagno stesso anche alle superfici sottostanti o interessate.

Inoltre, se l’idraulico inserisce il liquido pulente (adeguato) nella serpentina e non si è accorto della presenza di micro perdite (magari interne ed impercettibili), potrebbe verificarsi una fuoriuscita di liquido corrosivo dovuta alla dilatazione della micro perdita.

Anche durante l'intervento. Attenzione a chi vi rivolgete.

2)Pulizia con lavaggio serpentina: quando?

Sicuramente indispensabile il lavaggio dello scaldabagno e della sua serpentina per prevenire l'intasamento della stessa e la minore conduzione di calore restituita a causa del calcare o corrosioni, nei casi di scarsa pressione dovuti alle ostruzioni proprio in questa parte ristretta che si collega all'impianto idrico-sanitario, come vedremo più in basso, talvolta anch'esso sporco.

E' altresì importante effettuare una regolare pulizia e revisione del boiler a gas circa ogni due anni, salvo accordi con centro assistenza o costruttore per eventuali garanzie da conservare.

Poca pressione: impianto idraulico o serpentina sporca?Serpentina-boiler-a-gas

Per riconoscere se la natura della disfunzione di pressione o diminuzione di portata, spesso più grave sull'acqua calda, è causata dal dispositivo o all'impianto sanitario sarà necessario comunicare all'idraulico se:

Tutti i rubinetti erogano pressapoco lo stesso scarso quantitativo di acqua

In questo caso si tratterà probabilmente di un intervento da eseguire solo su serpentina ed opzionalmente sull'impianto idraulico sanitario.

Scarsa pressione solo in alcuni rubinetti

Questa volta la situazione è diversa, il fenomeno di poca portata di acqua calda si manifesta soltanto in alcuni rubinetti, soprattutto se più lontani dal boiler.

In questa seconda ipotesi occorrerà ripristinare la tubazione idraulica esistente (spesso i tubi che vanno dallo scaldabagno al bagno - tratta lunga), con un lavaggio impianto ed in particolare sulle tratte di acqua calda sanitaria.

Pulizia scaldabagno in locale adibito

Il classico intervento di manutenzione atto a ripristinare, pulire e revisionare lo scaldabagno ai fini della sua durevolezza nel tempo.

Un intervento idraulico che si "faceva una volta" ma che offre ancora molti vantaggi.

Vantaggi

Il secondo metodo, più sicuro per la casa, meno costoso (a partire da € 150) prevede che l’idraulico smonti lo scaldabagno e lo porti in un locale adibito alla pulizia e revisione.

Un altro vantaggio consiste nel fatto che questo metodo permette all’idraulico di effettuare un ceck-up completo dello scaldabagno e risolvere eventuali altre anomalie.

Fortunatamente i nostri tecnici fino ad ora sono sempre riusciti ad individuare sul posto, anche grazie al contributo del committente, il guasto preciso a seconda del problema segnalato.

Svantaggi

L'unico svantaggio, in questo caso, è soltanto il tempo necessario che intercorre tra lo smontaggio ed il rimontaggio dello scaldabagno in opera. Considerare anche la professione di per sé un pò imprevedibile...

Talvolta l'idraulico non riesce a coordinare il tutto aumentando i tempi di attesa, dovuti anche al fornitore che testa l'apparecchio nel locale adibito.

Consigli

Inoltre, come consiglio confidenziale: è sempre meglio controllare cosa fa l'idraulico, vista la moltitudine di manodopera "fai-da-te" improvvisata negli ultimi tempi, scegliendo così una pulizia e revisione in loco.

Costo pulizia scaldabagno: prezzo medio ed offerte

Veniamo ai prezzi, utilizziamo Milano come riferimento (nostra città di partenza, esperienza e quotidianità, come oggi Monza e Brianza) con la stessa cura, da oltre 20 anni.

Offerta-pulizia-scaldabagno-revisione-Milano

Quanto costa la pulizia dello scaldabagno?

Prezzi ed offerte per la pulizia ed il lavaggio boiler:

I prezzi per effettuare una revisione completa del boiler a gas possono variare a seconda del tipo di manutenzione che viene effettuata, dal costo del tecnico e dalla tipologìa dello scaldabagno (in genere di tipo "B" o "C").

Assicurarsi sempre, prima di un contatto telefonico con un tecnico, di sapere il tipo di scaldabagno e possibilmente la portata termica (kW) oppure la capacità idrica di riscaldamento della serpentina (ad es. 11 Litri, 14 Litri, etc.) per ridurre i tempi di risoluzione intervento e quantificazione economica di tutto il lavoro idraulico.

Generalmente i prezzi vanno dalle €100 in su per la manutenzione con revisione completa e dalle 200€ in su per la manutenzione con revisione completa e lavaggio, tutto a domicilio ed in poche ore.

Pulizia serpentina e revisione scaldabagno a gas: prezzo

Generalmente il costo per pulire la serpentina dello scaldabagno a gas si aggira intorno alle 200€ (parlando di Milano ad es.) perché prevede uno scollegamento provvisorio dell'apparecchio, la pulizia in locale adibito e rimontaggio con collaudo.

Qui di seguito vedremo quando e quanto convenga farlo portare via, anche perché i nostri tecnici fanno tutto l'intervento a domicilio ed allo stesso prezzo!!!

I nostri tecnici, offrono la possibilità di ricevere questo servizio in minor tempo, in maniera professionale ed allo stesso costo, grazie ad una pompa disincrostante per il lavaggio delle serpentine e scambiatori di calore per caldaie.

Lavaggio della serpentina scaldabagno elettrico

Perchè parliamo solo di scaldabagno a gas e non elettrico?sostituzione-scaldabagno

Semplicissimo: perchè la pulizia della serpentina di quello elettrico costerebbe quasi come un nuovo apparecchio medio, non è ispezionabile, nè scorporabile perché assemblato a pressione e non si può rischiare un intervento con solventi acidi non conoscendo lo stato esterno della serpentina stessa.

Gli unici casi in cui si può parlare di pulizia di boiler sono relativi ai bollitori, talvolta anche a gas, con presenza di libretto o storico consultabile.

Normative controllo scaldabagni

Le leggi e i decreti che regolano le norme di manutenzione e pulizia dello scaldabagno, attualmente NON obbligano il controllo periodico dello scaldabagno o dell'emissione dei fumi di scarico, è vero altresì che si possono stabilire dei contratti di tipo privato con il Centro Assistenza Autorizzato per maggiore tutela, garanzia e conservazione di integrità dell'apparecchio, il quale potrà essere pulito e revisionato regolarmente con tempi e costi da rispettare.

L'impresa con la quale si stipulerà questo tipo di contratto si preoccuperà di constatarne la corretta installazione e di controllare se effettuata secondo le principali normative in vigore.

 

 

Passa a:

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

-) Manutenzione scaldabagno

-) Assistenza scaldabagno

-) Normative scaldabagni

 

Per il risanamento o trattamento conservativo impianti, guarda anche:

-) Pulizia impianto sanitario (acqua calda bagno e cucina)

-) Pulizia impianto termico (di riscaldamento e raffrescamento)

 

Siamo Centro Assistenza Autorizzato per la sostituzione, la pulizia, la riparazione e la manutenzione degli scaldabagni di tutte le marche.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattati, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e idrotermosanitario a Milano, Monza e Brianza.

Gli scaldabagni

scaldabagnoidraulico  Sostituzione e riparazione scaldabagno

Definizione di scaldabagno

Lo scaldabagno o boiler è un apparecchio che scalda l'acqua sanitaria per mezzo di una induzione di calore, da non confondere con la caldaia che è un'evoluzione successiva collegata anche ad un impianto termico .

Che cos'è ed a cosa serve lo scaldabagno?

Lo scaldabagno, detto anche boiler, è uno dei primi sistemi di riscaldamento dell'acqua sanitaria, cioè dell'acqua che utilizziamo e per l'uso domestico civile, per l'accumulo e l'igiene personale in genere.

A differenza della caldaia lo scaldabagno è in grado di riscaldare esclusivamente l'acqua sanitaria (potabile e non) destinata al consumo.

Definizione di boiler

Il termine boiler spesso viene associato agli scaldabagni elettrici, per gergo, in realtà significa sempre scaldabagno e basta.

Uno dei primi termini usati per definire lo scaldabagno, o boiler, è anche "scaldacqua".

Quando è nato lo scaldabagno: cenni storici

Ieri

I primi scaldabagni furono un'invenzione relativamente moderna: il primo è stato inventato nel 1902 da Hugo Junkers.

Inizialmente, i primi boiler, erano dei veri e propri "scaldaacqua", non erano dotati di particolari dispositivi di sicurezza e potevano risultare pericolosi a causa dell'impossibilità, per gli strumenti dell'epoca, di controllare e gestire la fiamma in base all'afflusso dell'acqua.

Scaldabagno tradizionale oggi

Successivamente, per migliorare la sicurezza dello scaldabagno, la nota ditta tedesca "Bosh" ha integrato l'invenzione dello scaldabagno con una valvola di sicurezza che ha completato l'apparecchio rendendolo idoneo all'uso domestico.Scaldabagni-Idraulico-Milano

 

Differenze e tipologie di boiler

Le principali tipologie di scaldabagni sono due:

-) scaldabagno elettrico;

-) scaldabagno a gas.

Scegliere di utilizzare uno scaldabagno a gas piuttosto che il boiler elettrico, spesso fa la differenza!

Come funziona il boiler elettrico?

Lo scaldabagno elettrico accumula al suo interno dell'acqua e la scalda tramite corrente, la lucina rossa rimane accesa fino a quando l'acqua raggiunge la temperatura impostata dal termostato in basso.

Oltre ai costi della corrente, in quello elettrico saranno da considerare anche molti altri fattori: il numero delle persone, quindi delle docce occorrenti giornaliere, quante volte viene utilizzato in base alla sua capienza.

Come funziona quello a gas?

Lo scaldabagno a gas, una volta installato, viene messo in moto da dei componenti (ad oggi anche elettronici) che sono collegati a delle membrane (come nella valvola del gas) che rilevano la decompressione della tubazione idrica mettendo in funzione un pannello o piastra di ugelli detta bruciatore, il quale scalda il passaggio sovrastante di acqua in movimento contenuta appunto in una serpentina.

La combustione di CO2 che avviene in questo apparecchio viene evacuata a mezzo di tubazioni più grandi di diametro che confluiscono verso punti esterni di scarico.

Nel boiler a gas potremmo riscontrare dei risparmi economici nei casi più frequenti, nonostante i costi di realizzazione dell'impianto del gas, oltre che di fornitura e quindi contratto col società fornitrice (contatore, servizi).

Vediamo meglio in che cosa si fa realmente la differenza nei due casi.

Differenza principale tra scaldabagno elettrico e a gasSCALDABAGNO-ELETTRICO-E-A-GAS-QUALE CONVIENE

Quello che separa ideologicamente gli scaldabagni elettrici da quelli a a gas con produzione di acqua calda sanitaria immediata, è sostanzialmente l'utilizzo di un combustibile condotto in una rete di gas (nel caso di quello a gas) per un utilizzo istantaneo "a consumo" rispetto ad un inibitore elettrico di calore (scaldabagno elettrico) con accumulo di acqua sanitaria riscaldata.

Scaldabagno a gas: rendimento

In questo caso abbiamo un risparmio energetico sensibile nel tempo per un utilizzo quotidiano con partenze ripartite nell'arco di tutta la giornata e numero di docce superiore a n.2 al giorno.

Scaldabagno elettrico: rendimento

Nello scaldabagno elettrico abbiamo invece un accumulo condizionato da una resistenza elettrica (anodo) che riscalda l'acqua e la distribuisce calda fino ad esaurimento.

Il boiler ad accumulo è vantaggioso in pochi casi, come l'utilizzo sporadico o saltuario, integrativo. Questo perché l'impiego continuo e ripetuto di corrente potrebbe richiedere inutili sforzi, talvolta anche solo per mantenere la temperatura nell'arco del giorno. Il nostro idraulico consiglia di spegnerlo se si sta via di casa per più di un giorno.

Quali sono le caratteristiche dell'uno e dell'altro?

Nello scaldabagno a gas

La produzione istantanea di acqua calda avviene a partire da un bruciatore con degli ugelli che suddividono la portata del gas e, accendendosi con una fiammella pilota o scintilla al movimento dell'acqua, riscaldano appunto il passaggio sovrastante e circostante (serpentina) della stessa acqua.

Boiler a gas: differenza tra scaldabagno turbo ed a tiraggio naturale

Le diversità tra le sottocategorie di boiler a gas sono evidenziate non tanto dal sistema di riscaldamento dell'acqua, quanto dalle differenti modalità di espulsione dei gas di scarico (CO2), il cosiddetto tiraggio, che può quindi dividersi in naturale e forzato.

Le tipologie (due) di scaldabagni a gas si distinguono con una lettera ovvero la "B" per il tiraggio naturale, la lettera "C" per il tiraggio forzato.

Avremo quindi uno scaldabagno di tipo "B" quando il metodo di scarico fumi è di tipo naturale, ovvero collegato ad un camino (singolo o collettivo).

Sarà invece di tipo "C" quando il tiraggio è forzato, ovvero gestito da una ventola a motore che costringe l'evacuazione fumi (come per le caldaie) e compensa l'aspirazione di ossigeno. Questo tipo di scaldabagno a gas viene detto "a camera stagna" o comunemente "turbo".

Nello scaldabagno elettrico

In questo boiler ad accumulo l'acqua che viene raccolta al suo interno non viene riscaldata e distribuita in maniera istantanea, ma data la sua portata (accumulo superiore al boiler a gas), viene inibita (sempre all'interno di una serpentina) dal calore di un anodo collegato ad una resistenza elettrica. Per questo motivo erogherà il litri di acqua riscaldata solo per un breve periodo.

Nel tempo, se no si installano filtri all'ingresso dello scaldabagno ad accumulo, possono verificarsi sedimenti e calcare che faticano ad uscire e determinano il repentino deterioramento dei componenti attraversati dall'acqua calda. Consigliatissimo il filtro a sali al momento dell'installazione, per preservare la viscosità della serpentina. Questo consiglio è valido anche per quello a gas.

I moderni scaldabagni elettrici istantanei

Da pochi anni a questa parte, sul mercato italiano sono arrivati gli scaldabagni elettrici con riscaldamento istantaneo, sono apparecchi in grado di non accumulare più come una volta, riscaldano l'acqua sanitaria utilizzando la corrente, spesso in maniera molto importante, anche per la bolletta... clicca qui per saperne di più sullo scaldabagno elettrico istantaneo.

Scaldabagno elettrico del futuro: innovativo sistema di riscaldamento

Negli ultimi mesi, il Signor Carl Caleman del "Center for Free-electron Laser Science" di DESY (U.S.A) e della svedese "Uppsala University", insieme ad un team specializzato di ricercatori, ha scoperto come riscaldare l'acqua sanitaria in maniera concettualmente differente rispetto ai sistemi tradizionali, soprattutto di produrne istantaneamente riscaldandola man mano che passa tramite un sistema esclusivamente elettromagnetico.

Sistema di riscaldamento immediato a raggi "x"

Questo sistema ha come vettore principale un raggio laser, appunto a raggi x, che colpendo la particella dell'acqua, è in grado di perforare elettromagneticamente gli elettroni, rompendo l'equilibrio delle cariche elettrostatiche rispetto al nucleo che comincia a sentire una forza repulsiva, quindi inizia ad impazzire con movimenti accelerati, dunque, se così vogliamo riportare, passando direttamente al stadio della materia, il plasma.

Il plasma è la vaporizzazione in meno di un decimo di picosecondo, della particella, un tempo infinitamente piccolo, che non dà il tempo all'acqua di cambiare stato e grazie al movimento dell'acqua di passaggio crea un movimento seriale delle particelle che non fanno in tempo a percepire il cambiamento.

La tecnica quindi non risiede nella induzione di calore, bensì nella creazione dell'attrito fra particelle con conseguente surriscaldamento della materia.

Un processo molto innovativo, ancora in fase di perfezionamento, ma dal potenziale incredibile e rivoluzionario.

Si possono raggiungere (parlando di una sola particella) 100.000 gradi Celsius, in meno di un decimo di picosecondo.

I futuri modelli di scaldabagno saranno molto probabilmente alimentati da fonti meno esauribili rispetto al gas e gli attuali combustibili.

Tra le varie soluzioni, anche la caldaia ad idrogeno.

 

 

 

Siamo Centro Assistenza Autorizzato per la sostituzione, la pulizia, la riparazione e la manutenzione degli scaldabagni di tutte le marche.

 

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

 

Passa a:

Siamo Centro Assistenza Autorizzato "Sylber" e "Beretta" per caldaie e scaldabagni. Installazione apparecchi di tutte le marche con prima accensione gratuita.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e idrosanitario a Milano, Monza e Brianza.

  •  

Assistenza scaldabagno

assistenza scaldabagno

idraulico Sostituzione e riparazione scaldabagno

L'assistenza per lo scaldabagno può essere di tre tipologie:

idraulico intervento di manutenzione ordinaria

idraulico intervento di revisione con pulizia e lavaggio

idraulico intervento di riparazione o sostituzione di componenti idraulici

In tutti i casi e per motivi di sicurezza, chiamare sempre un tecnico idraulico professionista.

Manutenzione: obbligatoria oppure no?

L'intervento di manutenzione dello scaldabagno, a differenza dell'intervento di quello della caldaia, non è obbligatorio per legge.

Tuttavia sarebbe buona norma effettuarlo almeno ogni due anni.

Differenza tra consigliato e obbligatorio

Piccola ma doverosa precisazione: l'assistenza dello scaldabagno può essere effettuata quando si vuole, oltre ai casi necessari, consigliamo di pulire la serpentina soprattutto nei primi anni quando resiste bene ai trattamenti e se ne prolunga la durata, specie se si interpone un filtro addolcitore a sali per protezione. Dunque niente di obbligatorio o cadenziale.

Assistenza nuovi apparecchi

Le moderne apparecchiature idrauliche a produzione di acqua calda sanitaria sono progettate per garantire sicurezza negli ambienti domestici. Sempre importante la manutenzione regolare e specifica secondo i nuovi sistemi a pompa di calore o a biomasse (carbone, legna, pelletts, etc.) e mantenere sempre efficiente l’impianto nel tempo.

Assistenza boiler: si tratta di apparecchio oppure impianto?Scaldabagno-oppure-impianto-Opinioni-idraulico

Che sia a gas oppure elettrico:

Attenzione valutare se chiamare un Centro Assistenza per lo scaldabagno oppure un idraulico per altre problematiche legate alla distribuzione di acqua calda sanitaria alle utenze.

Chiedici un opinione in base al tuo caso: CHIAMA UN IDRAULICO anche solo per informazioni, è gratis!

Spesso lo scaldabagno fatica a partire, anche se nuovo.

Talvolta non "risponde" o va in blocco nonostante abbia funzionato correttamente ..fino ad oggi.

Più in basso le varie casistiche oppure, se pensi si tratti di problemi dell'impianto, consulta il link pulizia tubazioni acqua potabile.

Cos'è la revisione dello scaldabagno? Quando è completa?

La revisione completa dello scaldabagno è dai nostri idraulici considerata un vero e proprio ceck-up di tutti i componenti, atto ad evidenziare le possibili future anomalie.

Assistenza per scaldabagni: è più diffusa quella per gli apparecchi a gas?

Parlando del boiler a gas si comprenderà la maggior parte degli interventi di assistenza, vista la molteplicità dei suoi componenti.

Maggiori dunque sono le casistiche da intervento di un tecnico, di seguito i costi ed i casi di anomalia più frequente.

Cosa comprende di solito?

La revisione può comprendere la pulizia interna della serpentina (con lavaggio chimico) ed esterna del bruciatore e dei fumi. Un test anche sulla parte elettrica.Sempre a discrezione della necessità esistente.

Il committente avrà, al termine dell'intervento, uno scaldabagno registrato e collaudato.

Come avviene la revisione dello scaldabagno?Assistenza-scaldabagno-Milano

L’idraulico ascolta il motivo della chiamata e, sul posto, smonta la placca di copertura dello scaldabagno individuando le eventuali anomalie, controlla tutto a partire dalla valvola del gas, gruppo acqua, serpentina, prevalenza di portata, efficienza e smaltimento della combustione, insomma tutto.

In assenza di microperdite e se non ci sono danni evidenti può iniziare l’opera di pulizia della serpentina (lavaggio).

Come si svolge la pulizia e manutenzione dello scaldabagno?

Il tecnico pulirà le parti rovinate dalla combustione, fuliggini incluse, proverà e guarnirà le parti che necessitano un ripristino, probabilmente sostituirà le parti rovinate o che potrebbero creare ostruzioni o intoppi futuri.

Controllerà tutta la parte elettrica, testandola.

Pulirà la serpentina con attrezzatura specifica (vedi pulizia scaldabagno a gas).

Come avveniva una volta... la vecchia revisione

Pochi anni fa occorreva far smontare lo scaldabagno per la pulizia in locali adibiti, prenotare molto tempo prima, aspettare senza acqua calda per tanti giorni prima di ricevere un intervento idraulico all'apparecchio.

La nuova revisione: assistenza oggi

La nuova assistenza oggi permette sia la revisione periodica con pulizia del bruciatore che della serpentina, grazie ad innovativi sistemi che ne segnalano la necessità ed attrezzature nelle mani di idraulici abilitati alla manutenzione.

Attenzione: solo chi è in possesso di attrezzatura professionale come pompe con inversione e per lavaggio chimico, può effettuare un lavoro a domicilio e "come si deve", occhio ai prezzi troppo bassi, spesso gli idraulici danno solo una spolverata....

Assistenza per pulizia dello scaldabagnoAssistenza-scaldabagno-gas-Milano-pulizia

Scopri se è il caso di pulire lo scaldabagno ..e se si può pulire. CLICCA L'IMMAGINE SOPRA ^

I nostri tecnici dell'assistenza evitano perdite di tempo e rischi di trasporto, eseguendo tutto il lavoro davanti al cliente, in maniera seria e trasparente.

Perchè chiamare l'assistenza?

La pulizia dello scaldabagno è fondamentale (ricordiamo NON OBBLIGATORIA) al fine di evitare che il calcare aggredisca le varie parti interne dello scaldabagno restando attaccato ai tubi della serpentina ad esempio, usurandola con il tempo fino a creare dei piccoli fori, talvolta così piccoli da non perdere la goccia ma rendendo sottilissimo il rame.

Strano ma vero: lo sporco ed il foro sono collegati

Se il calcare ha il tempo di aggredire la serpentina in rame, dunque, può creare delle microperdite, il motivo è che a causa delle successive dilatazioni dovute alla fonte di calore, alcune delle incrostazioni o corrosioni adese alle pareti interne si stacca; portando via dei piccoli frammenti di materiale costituente la serpentina; ecco il nesso tecnico-fisico.

Scaldabagno-non-si-accendeScaldabagno a gas non si accende

Tantissimi i motivi per cui troviamo un'anomalia nel boiler a gas, tra questi i piu comuni:

Mancanza di gas

Controllare la presenza di gas, rubinetti in posizione parallela alla percorrenza del gas nel tubo (senza scollegare nulla, a situazione esistente). Se la manopola gialla (perché gialla deve essere rispetto la norma) si trova in posizione perpendicolare alla percorrenza del gas, il rubinetto è chiuso; sempre salvo manomissioni o decadimento dei materiali.

Bolle d'aria nel gruppo gas

A volte vengono eseguiti dei lavori a livello condominiale ed il gas, quando viene ripristinato, può causare delle bolle d'aria, che vanno via col tempo e dopo vari tentativi per far ripartire lo scaldabagno, diversamente possono verificarsi delle crepe sulla membrana del gruppo gas, o gli elettrodi della scintilla sono compromessi od ossidati.

Batterie per accensione elettronica scariche

E' bene controllare, come nel termostato per il riscaldamento, lo stato di usura delle pile sotto il boiler, ogni 3-5 anni potrebbero scaricarsi, a seconda dell'utilizzo e delle accensioni.

Scaldabagno a gas: non parte il bruciatore

Quando non si accende la fiamma principale, nonostante la scintilla o la fiamma pilota funzionante, ricordiamo che potrebbe trattarsi di molteplici cause tra le quali:

- poca acqua di passaggio e lo scaldabagno;

- termocoppia di accensione ossidata, troppo distante da bruciatore o compromessa;

- gruppo gas con anomalia per mancato riconoscimento dell'apertura valvola o membrana gas sporca/rotta

- cattiva evacuazione dei fumi di scarico

Per le parti interne come gruppo gas, serpentina, bruciatore, scheda ecc. Occorre chiamare un Centro Assistenza Autorizzato possibilmente della medesima marca dell'apparecchio, data la peculiarità dello smontaggio e smembramento delle parti interne per sostituzione componenti.

Poca pressione

Molto spesso la scarsa pressione e quindi portata dell'acqua può non far riconoscere al boiler il comando di partenza, si consiglia una perizia e possibilmente uno degli interventi di pulizia degli impianti.

Cattivo tiraggio canna fumaria

Se lo scaldabagno si accende ma dura solo pochi secondi e va in blocco, forse siamo di fronte ad un problema di evacuazione dei fumi, che va a bloccare la combistione, per via dei vari controlli di sonde e sistemi di sicurezza dello scaldabagno a gas, sempre più delicati e precisi.

Acqua sulla scheda per condense o perdite

Quando in qualche modo la condensa torna indietro dall'esterno o per la pioggia questa finisce sulla scheda di controllo, avviene un cortocircuito che spegne il boiler oppure non si accende per ossidazione della stessa scheda, col tempo.

Una perdita nella serpentina potrebbe incidere notevolmente e non per forza immediatamente sulla parte elettrica dell'appareccho in quanto partirà sempre più in alto rispetto ala parte elettrica.

Sostituzione serpentina: costo assistenza

Considerato che il costo di una serpentina di 11 o 14 litri può aggirarsi dai 90 a 200 euro per i modelli a tiraggio naturale (B) e fino alle 400 € a seconda della marca e del modello per quanto riguarda la camera stagna (C).

L’intervento di manodopera dell'assistenza scaldabagni potrà verificare periodicamente lo stato dello scaldabagno, della serpentina e di tutti i componenti, cosa che nel tempo può risultare molto conveniente!

Pulizia e manutenzione dello scaldabagno in loco

L’idraulico, nel caso di revisione con pulizia bruciatore e lavaggio serpentina interviene sul posto con un'elettropompa collegata allo scaldabagno in opera (ancora appeso) permettendo la circolazione del fluido pulente per un determinato periodo, che generalmente va da 15min a 60 min e varia molto secondo sporcizia presente e capacità della serpentina, secondo la calibratura del solvente da disciogliere in acqua infatti, si effettuerà un breve-medio-lungo lavaggio.

Perché fare la revisione + pulizia? Assistenza + lavaggio

Vantaggi

Questo metodo ha il vantaggio di essere immediato e più efficace se effettuato in corrispondenza di una revisione periodica in quanto si faranno due interventi ad un prezzo unico o unica uscita.

Pulizia serpentina boiler: svantaggi

Gli svantaggi sono individuabili sia dall’idraulico che dal cliente, infatti, la presenza di colore verde ed incrostazioni calcaree esterne visibili all'interno della scocca del boiler rende rischiosa la pulizia della serpentina poiché il solvente utilizzato per scrostare o decapare, se male utilizzato potrebbe creare micro o macroperdite in punti già deboli.

Inoltre, se l’idraulico inserisce il liquido pulente nella serpentina, e non si è accorto della presenza di micro perdite (magari interne ed impercettibili), potrebbe verificarsi una fuoriuscita di liquido al ricollegamento e collaudo, a causa della dilatazione della micro perdita.

Microperdite sulla serpentina: come accorgersi?

Serpentina-boiler-a-gasE’ sufficiente aprire la cover (il mantello), cioè la placca di protezione che ricopre lo scaldabagno e guardare la serpentina da sotto, vale a dire guardando verso l’alto. Se la serpentina o tutto ciò che è in corrispondenza sotto presenta dello sporco bianco (quindi calcareo) o color verde rame, anche se non si vede la goccia che cade sul lavello (in questo caso la serpentina sarebbe sicuramente bucata), è sicuramente giunto il momento di effettuare una valutazione dello stato dello scaldabagno e della serpentina in quanto stanno per crearsi (se non si sono già create) dei microfori che corrisponderanno o corrispondono a microperdite, che sono invisibili all’occhio umano e non causano gocciolamento in quanto la goccia che esce evapora, per il calore, immediatamente.

Scaldabagno a gas si accende e si spegne

Veniamo ai casi più conosciuti.scaldabagno-a-gas-regolazione

Il boiler a gas eroga acqua sanitaria discontinua in fatto di calore, senza andare in blocco: perché?

Lo scaldabagno si accende con richiesta di acqua, quindi decompressione dell'impianto idrico.

idraulico Lo scaldabagno ha una membrana che rileva questa decompressione nella maggior parte degli apparecchi, per cui quando ci sono problemi di portata o ostruzioni sull'impianto o serpentina, questo movimento della membrana avviene e non avviene, oppure semplicemente se si apre un altro rubinetto sull'acqua FREDDA vediamo spegnersi la fiamma.

Quindi ci possono essere problemi di sporcizia negli impianti oppure nella serpentina.

idraulico Un altro motivo per cui lo scaldabagno a gas si accende e si spegne è per la rottura di questa membrana, attenzione: se non si tratta di sporcizia, potrebbe essere sia la membrana del "gruppo acqua" che la membrana del "gruppo gas".

Guarda anche: com'è fatto lo scaldabagno a gas.

In alcuni casi, soprattutto negli scaldabagni turbo, potrebbero esserci comunicazione tra tiraggio ed aspirazione, ma in genere va in "blocco".

idraulico La troppa distanza tra apparecchio e utenza, e della stessa rispetto ad altre più vicine alla fonte di calore richiede una regolazione davvero precisa, oltre alla giusta capacità in litri del boiler. Valutare sempre se meglio 11 o 14 litri in funzione di questo.

Quanto può costare l’intervento di assistenza dello scaldabagno?

L'intervento di sola manutenzione dello scaldabagno, se eseguito almeno una volta ogni due anni (per uno scaldabagno nuovo; per uno scaldabagno usato l’intervento dovrebbe essere effettuato ogni anno) garantisce un risparmio (rispetto alla sostituzione della serpentina o dello scaldabagno) in quanto il suo costo parte da circa 100 euro per gli abbonamenti annuali e lavaggio serpentina ogni 2 anni.

Nel caso di sostituzione della serpentina i costi cambiano notevolmente.

Intervento di straordinaria manutenzione.. quando il controllo ordinario non basta

I moderni scaldabagni sono dotati di tecnologie che consentono un miglioramento delle prestazioni e dei consumi delle apparecchiature idrauliche.

Essi presentano infatti al loro interno componenti elettronici come la “scheda” o “centralina” per regolare l’accensione, lo spegnimento, il blocco automatico, ma anche la temperatura. Alcune, sono talmente sofisticate da gestire anche la pressione dell’acqua per un incremento delle performance e del risparmio energetico.

Queste parti elettroniche, ovviamente, sono soggette a possibili danni esterni (per esempio a corto circuiti dovuti a perdite) o a difetti di fabbrica.

Non sono però facilmente reperibili in quanto per ottenerne una di ricambio è necessario rivolgersi al produttore; né sono di facile sostituzione. Infatti, in caso di rottura o di malfunzionamento della scheda, è necessario rivolgersi all’idraulico professionista di un centro assistenza scaldabagni.

Il costo della scheda varia a seconda del modello e può andare da 70 euro a 220 euro in su (esclusi i costi di intervento dell’idraulico).

Come regolare lo scaldabagno a gas

Prima di chiamare l'assistenza controllare sempre bene se è davvero il caso di farlo.

Ad esempio spesso si può intervenire con una regolazione del boiler a gas, della FIAMMA o della PORTATA (selettore) che permette quantomeno il posticipo della risoluzione vera e propria di un problema (di pressione, di accensione, etc.). Per il resto occorrerà munirsi di pentole...:

Tasti del boiler

Abbiamo appena menzionato i due tasti di regolazione, ovvero:

Fiamma

La fiamma è comandata da un tasto o una manopola girevole e va regolato, innalzandola piano piano, fino all'accensione del bruciatore dello scaldabagno, tenendo l'acqua aperta sulla calda di un rubinetto.

Appena il bioler parte, fermarsi e passare alla portata.

Portata

La seconda manopola, generalmente posta a destra, ci indica il quantitativo di acqua che il gruppo acqua permette di passare nello scaldabagno, la cosiddetta portata.

nel caso di regolazione di portata in impianti idrici vecchi e nuovi consigliamo la regolazione non più alta di quanto si necessiti per la partenza del boiler. In questo modo, man mano che i tubi invecchiano, o nel caso di tubi acqua otturati, potremo aumentarla fino alla soddisfacente erogazione.

Regolare lo scaldabagno a gas: consigli

L'idraulico consiglia sempre di non esagerare con la portata, salvo rari casi, ai fini di risparmio energetico. Se passa meno acqua, a parità di fiamma, avremo acqua più calda e meno sprechi.

Tuttavia spesso abbiamo a che fare con tubi incrostati od otturati, per cui consigliamo un intervento di manutenzione, atto alla pulizia degli impianti idraulici e quindi un corretto ripristino dei tubi di acqua fredda e calda.

Perché è importante installare un filtro sotto lo scaldabagno?

Apporre un sistema di filtraggio e/o trattamento dell'acqua sanitaria all'ingresso dell'acqua fredda dello scaldabagno è molto utile, per molteplici ragioni ed in diversi casi, ad esempio:

-successivamente a una ristrutturazione

-dopo un lavaggio delle tubazioni

-per prevenire l'invecchiamento delle tubature

-per addolcire la durezza dell'acqua

-per mantenere pulita l'acqua da incrostazioni ferrose

Pulizia e trattamento

Il filtro che generalmente possiamo installare sotto il nostro boiler a gas può essere di tipo magnetico, per attrarre le sostanze ferrose, con delle intersecature di filamenti per i detriti in generale, autopulente ovvero con proprio rubinetto di scarico, a polifosfati attivi che addolciscono l'acqua e inibiscono le tubazioni giocando un importante ruolo anticalcare per il futuro.

Esistono altre tipologie di tratamenti dell'aqua, come addolcitori (anche condominiali) e sistemi di depurazione, ma i primi elencati sono sicuramente i più diffusi ed economici, oltre che di facile installazione da parte dell'idraulico che, con semplici modifiche, può adattare durante la posa.

-) Scaldabagno elettrico -> Installazione dello scaldabagno elettrico

-) Scaldabagno a gas-> Installazione dello scaldabagno a gas

Passa a:

 

-) Pulizia scaldabagno

-) Manutenzione scaldabagno

-) Assistenza scaldabagno

-) Sostituzione scaldabagno

-) Pulizia dell'impianto di riscaldamento

Siamo Centro Assistenza Autorizzato "Sylber" e "Beretta" per caldaie e scaldabagni. Installazione apparecchi di tutte le marche con prima accensione gratuita.

Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e idrosanitario a Milano, Monza e Brianza.

 

Assistenza idraulici

 

Compila il mio modulo online.

Interventi idraulici

Sanitrit

sanitrit

Tutto sul trituratore Sanitrit. Tutti i modelli, quando e quale modello acquistare, i prezzi, le migliori offerte e tutti i consigli per l'installazione direttamente dall'idraulico di Idraulico in!