CHIAMA SUBITO 349 2137591

Assistenza idraulici

Tiraggio della Caldaia

Vota questo articolo
(87 Voti)

Che cosa è il tiraggio della caldaia?

Controllo fumi caldaieCon il termine tiraggio della caldaia si intende la capacità di smaltimento dei gas bruciati dalla caldaia nella combustione attraverso dei canali verticali, quali canne fumarie, comiglioni, camini singoli, o tiraggi forzati (come nel caso della caldaia turbo dove lo scarico ha un'aspirazione ed un'evacuazione forzata).

CALDAIE GAS – OBBLIGO PER LEGGE CONTROLLO FUMI OGNI DUE ANNI

A differenza dello scaldabagno che non ha l'obbligo di effettuare i controlli previsti dalla legge periodicamente, la caldaia necessita di una assistenza tecnica (da parte di un idraulico abilitato) ogni due anni.

Anomalìa e blocco caldaia: situazioni

Anche se fortunatamente i problemi non sempre riguardano, come vedremo più in basso, le intossicazioni dovute a ritorni o cattivo tiraggio del camino fumi, spesso ci troviamo di fronte a situazioni per cui è necessario un controllo dei fumi urgente.

Sono le situazioni di blocco forzato dell'apparecchio, ed avvengono per svariate motivazioni.

Blocco per insufficienza del tiraggio della canna fumaria

Un sensore posto all’estremità superiore della caldaia si riscalda e la manda in blocco (tramite una resistenza) , una volta superata una certa temperatura. Questa resistenza, molto importante per la sicurezza, viene ovviata ed interrompe un piccolo circuito elettrico causando il blocco dell'apparecchio e conseguentemente dell’emissione del gas.
Questo generalmente avviene quando non c’è un sufficiente tiraggio…

Come verificare il "tiraggio" dei fumi della caldaia?

Un metodo artigianale e "fai-da-te" per verificare il tiraggio della caldaia, nel caso di canna fumaria collettiva, è quello di utilizzare una fiammella da mettere vicino al buco di aerazione (di ingresso della camino singolo che poi diventa collettivo) per verificare che la fiamma venga correttamente “tirata”, o meglio attirata verso l’uscita.

Si vedrà pendere la fiamma verso dx o sx, a seconda dell'orientamento, ma comunque in direzione del buco. Questa operazione NON è certificata e non determina la corretta validità di tiraggio, consente esclusuvamente di verificare (ad un comittente) se il camino non sia otturato.

Chi effettua il controllo dei fumi?

L’idraulico tecnico professionista dispone di un’apparecchiatura elettronica in grado di misurare il tiraggio e di rilasciare un’attestazione (scontrino certificato) della misurazione che per Legge deve rientrare in determinati valori, ovvero tra 0 e 100 per le caldaie entro i 35 kW.
Se non c’è un tiraggio sufficiente il calore non viene tirato fuori  (o viene tirato fuori troppo lentamente) e si avrà un surriscaldamento del tubo e dello scaldabagno stesso, con valori di emissione sballati.

Ogni quanto tempo devo effettuare il controllo della caldaia e delle emissioni?

Il controllo di una caldaia va effettuato innanzitutto quando vi sono anomalìe o c'è un qualsiasi dubbio sul corretto andamento dell'apparecchio energetico.

Per quanto riguarda la normativa in vigore dipende prettamente dal tipo di combustibile fossile o non fossile che alimenta l'apparecchio, se questi collegato ad una rete idraulica di distribuzione (come il circuito di riscaldamento, impianto dell'acqua sanitaria, impianto del gas).

Quando si effettua il controllo obbligatorio fumi?

Generalmente per una caldaia a combustibile fossile (tipo B o tipo C e quindi a camera aperta e camera stagna) di un'appartamento il controllo è stato fissato dalla normativa UNI e CEI a ogni 2 anni.

Fumi caldaia: costi

Prezzi 2016 controllo fumi caldaie

Il costo per la pulizia e revisione periodica delle caldaie a Milano e Monza Brianza prevede la rimozione di fuliggine all'interno della camera di combustione dell'apparecchio, il test di tutti i componenti di funzionamento della caldaia e il controllo fumi di emissione.

Generalmente le cifre si aggirano intorno ai 100€, tuttavìa i nostri termoidraulici specializzati in questa mansione riescono a produrre una fattura e bollino blu regolarmente registrato a soli €85.

Perchè effettuare il controllo fumi?

I fumi della caldaia provengono da una combustione, solitamente di un combustibile fossile, ma anche da truciolati e pellet, essi sono molto dannosi alla salute e non solo...

Elenco degli effetti tossici

Il principale responsabile della nocività dei gas tossici è sicuramente il CO, ovvero il monossido di carbonio, il quale combinato con l'ossigeno si trasforma in CO2 anidride carbonica.

Nel seguente elenco scopriamo i vari stadi di possibile intossicazione in base alla concentrazione di questa sostanza nell'aria:

 

 

Concentrazione max. ammessa in ambienti abitati

35 ppm

Concentrazione max. per esposiz. continua di 8 ore

200 ppm

Mal di testa, fatica, nausea dopo 2 ore

800 ppm

Nausea e convulsioni in 45 min. Morte in 2/3 ore

3200 ppm

Mal di testa e nausea in 5/10 min. Morte in 30 min.

 

Questi valori indicano il limite di monossido di carbonio riconosciuto dall’ente internazionale OSHA.

 

 

Passa a:

>> Installazione caldaie

>> Assistenza caldaie

>> Normativa caldaie

>> Pulizia caldaie

>> Riparazione caldaie

>> Offerte acquisto caldaie 

>> Caldaia a condensazione

>> Normativa caldaie a condensazione 2016

 

  • Siamo Centro Assistenza Autorizzato "Sylber" e "Beretta" per caldaie e scaldabagni. Installazione apparecchi di tutte le marche con prima accensione gratuita.

    Chiama gli idraulici professionisti di Idraulico In al NUMERO 349 21 375 91 oppure compila il form per essere ricontattato, i nostri tecnici saranno a tua disposizione per risolvere con rapidità ogni problema idraulico e idrosanitario a Milano, Monza e Brianza.

  • Per contattare un esperto idraulico gratuitamente e senza impegno, compila il seguente modulo:
    Nome:
    Email:
    Telefono:
    Messaggio opzionale:
    Trattamento dati: Acconsento al trattamento dei dati (clicca per informativa privacy) e dichiaro di essere maggiorenne

 

Letto 31613 volte

29 commenti

  • Link al commento Idraulico Milano Mercoledì, 01 Novembre 2017 18:15 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signor Romyo di Milano, l'occasione ci è gradita per suggerirle il link per ricevere un preventivo immediato dai nostri idraulici di zona Milano (MI):
    http://www.idraulicoin.it/info

    Le suggeriamo delle pagine che parlano del riscaldamento e caldaie su Milano e Provincia.
    Grazie per la preferenza.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/caldaie-a-milano-e-brianza

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/impianti-idraulici/impianti-idraulici-di-riscaldamento

    http://www.idraulicoin.it/idraulici/sostituzione-caldaia

  • Link al commento Romyo Mercoledì, 01 Novembre 2017 18:11 inviato da Romyo

    Abito a Milano.
    Vorrei sapere se risparmio più con il condominio che con la mia caldaia, considerando che ora ci sono le valvole termostatiche vorrei un preventivo per il rifacimento degli impianti termici per quantificarne la fattibilità.
    Grazie per l'attenzione

  • Link al commento Idraulico Milano Lunedì, 15 Maggio 2017 06:45 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signor Maura, il nostro idraulico installatore di apparecchi a gas sottolinea la differenza di evacuazione fumi, evidenzia la diversa normativa che la rappresenta.
    Infatti lo scarico coassiale non può superare i 3m di lunghezza, considerando che ogni curva viene conteggiata come 1,5m. Le suggeriamo dei link pertinenti che chiariscono meglio le differenze tra le tipologìe.
    Grazie e cordiali saluti.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/scaldabagno/scaldabagno-gas

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/normativa-caldaie

  • Link al commento maura Domenica, 14 Maggio 2017 21:31 inviato da maura

    slave ho visto che si può scegliere un sistema coassiale per lo scarico fumi, ma cambia qualcosa rispetto allo sdoppiato a livello di normativa di installazione? ..anche di costo..

  • Link al commento Idraulico Milano Venerdì, 17 Febbraio 2017 15:17 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Leo, il nostro idraulico le suggerisce un sopralluogo del tecnico per stabilire l'effettiva anomalìa e le sue cause, oppure potrebbe contattarci telefonicamente.
    Le suggeriamo dei link inerenti.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/assistenza-caldaie

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/caldaie-a-milano-e-brianza

  • Link al commento leo Venerdì, 17 Febbraio 2017 10:42 inviato da leo

    Può essere un problema di tiraggio alla caldaia se va in blocco e non parte più la ventola?

  • Link al commento Idraulico Milano Martedì, 25 Ottobre 2016 06:01 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Cliente, l'idraulico che ha visto la Sua caldaia probabilmente ha ragione, in quanto le caldaie a tiraggio naturale devono essere collegate ad un camino collettivo (come quello condominiale) per avere un sufficiente tiraggio, costante, ma soprattutto per Legge.
    Inoltre le nuove caldaie a camera aperta hanno un sensore che rileva il tiraggio scorretto dei fumi.
    Le suggeriamo un link e La invitiamo a contattarci per maggiori info, grazie e cordiali saluti.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/caldaie-a-milano-e-brianza

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/installazione-caldaia

  • Link al commento arri Martedì, 25 Ottobre 2016 05:57 inviato da arri

    salve, ho una caldaia che mi va sempre in blocco se la utilizzo per un po e poi si spegne, quando dovrebbe ripartire, non parte, non si accende proprio. La caldaia è un tiraggio naturale in camino singolo, mi ha detto un idraulico che è per quello...è vero?

  • Link al commento Idraulico Milano Mercoledì, 03 Agosto 2016 17:45 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signor Ginne, i nostri idraulici possono organizzare un intervento idraulico a Milano e Monza Brianza che comprenda tutto, sia la cassetta che la caldaia.
    Qui di sotto Le copiamo un link che parla delle caldaie a condensazione, in particolare delle nuove normative di installazione.
    Grazie e Cordiali Saluti.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/caldaia-a-condensazione

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/normativa-caldaie-a-condensazione

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/interventi-idraulici/intervento-idraulico-milano

  • Link al commento ginne Mercoledì, 03 Agosto 2016 17:42 inviato da ginne

    Buonasera, ho effettuato il controllo obbligatorio e volevo installare una caldaia nuova e il tecnico mi ha detto che devo montare una nuova caldaia a condensazione, volevo sapere: siccome ho anche da sostituire la cassetta wc esterna, se avete la possibilità di fare un unico intervento idraulico e se avete pagine che parlano della caldaia a condensazione per capirci qualcosa di più..
    vi ringrazio anticipatamente

  • Link al commento Idraulico Milano Venerdì, 26 Febbraio 2016 17:18 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signora Debora, per accertarsi della corretta funzionalita, e quindi del giusto tiraggio, delle canne fumarie, specie se condominiali, dovrebbe chiedere al Suo amministratore, il quale dovrebbe essere a conoscenza della situazione e, in caso contrario, riscontrare il difetto o anomalia nel tiraggio per poi successivamente decidere di effettuare una videoispezione con conseguente presa di posizione in merito alla normativa. Se il Suo, dovesse essere l'unico caso, ha due soluzioni: eseguire personalmente una videoispezione con un tecnico autorizzato e munito di videocamera apposita (intervento che costa non meno di € 200/300) oppure di adeguarsi autonomamente con uno scarico in facciata utilizzando un apparecchio a camera stagna e quindi munito di autonomo sistema di ventilazione forzata per lo scarico del monossido e l'aspirazione.
    Grazie e Cordiali Saluti.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/caldaia/normativa-caldaie-a-condensazione

  • Link al commento Debora Venerdì, 26 Febbraio 2016 15:45 inviato da Debora

    Buongiorno,

    ieri è venuto presso la mia abitazione il tecnico e durante la pulizia dei fumi ha rilevato un pessimo tiraggio della canna fumaria.
    Mi è stato detto che occorre far fare una visita tecnica da un professionista. Ma domanda: occorre dirlo all'amministratore oppure la richiesta la devo far io direttamente a mia cura e spese?
    Grazie per gradito riscontro,
    Cordialmente,

  • Link al commento Idraulico Milano Domenica, 24 Gennaio 2016 11:19 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signor Damiano, il nostro idraulico, per dovere di cronaca e secondo le normative, consiglia di non utilizzare l'apparecchio a gas. I pericoli sono molteplici senza il sensore dei fumi che rileva l'eccesso di calore e blocca il boiler. Tuttavia se by-passa il sensore lo scaldabagno funziona. Un ulteriore rischio si potrebbe correre per quanto riguarda il surriscaldamento eccessivo della serpentina, oltre alle possibili emissioni di dispersione del Co2.
    L'utilizzo quindi è sconsigliato, Le suggeriamo invece di rivolgersi ad un tecnico, anche un nostro idraulico, componendo il numero in alto oppure compilando il preventivo online.
    Le suggeriamo un link per approfondire.
    Grazie e Cordiali Saluti.

    http://www.idraulicoin.it/idraulico/scaldabagno

  • Link al commento DAMIANO Sabato, 23 Gennaio 2016 20:50 inviato da DAMIANO

    Non partiva la caldaia ho ponticello il sensore fumi ed ora funziona regolarmente, e pericoloso se la utilizzo per un paio di giorni in questo stato? Grazie.

  • Link al commento Idraulico Milano Martedì, 29 Settembre 2015 19:59 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signor Doni, dal momento in cui l'apparecchio energetico (in questo caso la caldaia a condensazione) è collegato ad una rete di riscaldamento e funziona a combustibile, ha l'obbligo di controllo delle emissioni ogni due anni.
    Grazie e Cordiali Saluti.

  • Link al commento doni Lunedì, 28 Settembre 2015 14:18 inviato da doni

    tutte le caldaie che funzionano a combustibile, anche quelle a bassissimo consumo energetico devono essere controllate periodicamente, o c'è differenza?
    ...vorrei sapere perchè abito lontano dalla città e far uscire un tecnico costa....grazie
    doni

  • Link al commento Marzio Giovedì, 25 Giugno 2015 20:49 inviato da Marzio

    salve, quando l'idraulico mi fa il controllo dei fumi deve rilasciarmi anche la certificazione di conformità? perché mi serviva anche quella...grazie

    marzio di Cologno M.se

  • Link al commento Idraulico Milano Martedì, 14 Aprile 2015 12:22 inviato da Idraulico Milano

    Gentile Signor Ciro, per il controllo autorizzato del nostro centro assistenza autorizzato che opera su tutto il territorio di Milano e Monza Brianza Le suggeriamo un link in basso per darci modo di farla ricontattare direttamente da un ns tecnico idraulico abilitato. In questa maniera potrà usufruire di tutte le offerte del mese ed effettuare il giusto intervento di controllo scarico fumi, certificato ed a seconda della situazione di conformità in cui si trova l'apparecchio (caldaie, scaldabagni, etc). Grazie e Cordiali Saluti

    http://www.idraulicoin.it/info

InizioPrec12SuccFine

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

Assistenza idraulici

 

Preventivo online

Per contattare un esperto idraulico gratuitamente e senza impegno, compila il seguente modulo:
Nome:
Email:
Telefono:
Messaggio opzionale:
Trattamento dati: Acconsento al trattamento dei dati (clicca per informativa privacy) e dichiaro di essere maggiorenne

Interventi idraulici

Sanitrit

sanitrit

Tutto sul trituratore Sanitrit. Tutti i modelli, quando e quale modello acquistare, i prezzi, le migliori offerte e tutti i consigli per l'installazione direttamente dall'idraulico di Idraulico in!